Semplificazioni, Monti: il dl migliora la vita dei cittadini

1' di lettura

Via libera dal Cdm. Stop alla burocrazia, in arrivo certificati on line e in tempo reale. La carta di identità scadrà il giorno del compleanno. Per ora nessuna decisione sul valore del voto di laurea. LA SCHEDA

Guarda anche:
Università, ricerca e scuola: cosa cambia
La road map digitale del governo

Taglio a 330 leggi inutili, risparmi di 1,3 miliardi per le imprese sugli appalti, rinnovi più facili per il permesso di soggiorno, scadenza dei documenti il giorno del compleanno, viaggi low cost per giovani e anziani, i beni sequestrati alla mafia affidati a giovani per scopi turistici, un piano di edilizia scolastica per gli interventi più urgenti. Dopo quasi sei ore, venerdì 27 gennaio il Consiglio dei ministri ha varato il decreto Semplificazioni con qualche novità rispetto alle bozze circolate ed escludendo la contestata norma sul valore della laurea nei concorsi pubblici. La prima grande novità riguarda i certificati: potranno essere fatti on line e rilasciati in tempo reale. 

Sempre il 27 gennaio, il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha conferito al Ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca, un incarico finalizzato a integrare le iniziative volte allo sviluppo della città de L'Aquila, e, all'accelerazione della ricostruzione dopo il terremoto del 2009. A tale scopo sarà attivato un tavolo, cui contribuiranno in modo specifico Antonio Catricalà e le strutture della Presidenza del Consiglio, i Ministri interessati e la Ragioneria generale dello Stato.

Semplificazioni, stop alla burocrazia - "L'eliminazione dei documenti cartacei, relativi alla protezione dati personali, porterà risparmi pari a 320-325 milioni di euro l'anno" ha detto il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi.

Monti, il dl migliora la vita dei cittadini - "Abbiamo adottato questo decreto legge
sulla semplificazione, è un decreto orientato ai cittadini e all'economia", ha detto Mario Monti, al termine del Consiglio dei ministri. "Abbiamo scelto di utilizzare un decreto legge perché - ha spiegato il premier - il provvedimento presenta carattere di necessità e urgenza, è da vedere come parte dell'insieme di politica economica per la crescita".
"I mercati danno importanza alle riforme strutturali per la crescita. Queste misure migliorano la qualità della vita dei cittadini e migliorano la competitività dell'economia attraverso il miglioramento della produttività che deriva da tutte le attività economiche", ha aggiunto il presidente del Consiglio.
Il filo conduttore di questi provvedimenti "è quello delle semplificazioni. Abbiamo seguito le migliori pratiche in campo internazionale. Anche a questo decreto affidiamo il risanamento dell'economia italiana", ha sostenuto il Professore.

Rimandata la decisione sul voto di laurea  - Il governo, contrariamente a quanto emerso prima del Cdm, ha però deciso di non intervenire sul valore legale della laurea e di aprire una consultazione pubblica prima di assumere qualunque decisione. Nelle varie bozze circolate, infatti, il decreto rendeva meno determinante il voto di laurea ai fini delle graduatorie di alcuni concorsi pubblici.
"Ci siamo accinti a questo tema con animo sgombro da pregiudizi ideologici. Abbiamo scoperto che è un tema molto più complicato di quanto possa sembrare e abbiamo deciso di non affrontare in questo decreto legge il tema", ha detto Monti precisando di essere in linea di principio favorevole a superare "il simbolismo e il formalismo del valore legale del titolo di studio". (GUARDA IL VIDEO)

Ecco in sintesi alcune misure contenute nel decreto:

Via leggi inutili - Previsto il taglio di 333 leggi considerate inutili.

Certificati in tempo reale - Grazie allo scambio di dati online tra le diverse amministrazioni, sarà possibile ottenere  immediatamente il cambio di residenza, i certificati di nascita e di  matrimonio.

Cambio di residenza  -
L'iscrizione per trasferimento della residenza con provenienza da altro Comune o dall'estero produce immediatamente gli effetti giuridici dell'iscrizione anagrafica. 

Carta di identità - La scadenza, per le nuove carte di identità, è fissata al giorno del compleanno. In altre parole, la validità del documento resta la stessa, ma per aiutare i cittadini a ricordare il giorno in cui occorre rinnovare il documento, si è scelto di indicare il giorno di nascita.  

Panettieri aperti la domenica  - Niente più vincoli per le chiusure domenicali e festive per le aziende di panificazione, in modo da consentire loro di rifornire le altre imprese ed esercizi commerciali che già beneficiano di questo tipo di apertura.

Nasce il portale unico dell'università - Arriva per le università "un portale unico dell'offerta formativa del nostro Paese. Sarà in almeno due lingue e consentirà agli studenti, anche internazionali, la visibilità sulle singole offerte, sui corsi, sui servizi e le borse di studio". Lo ha confermato il ministero dell'Istruzione Ricerca e Università, Francesco Profumo, illustrando il dl semplificazioni. Così, ha detto, "ci collochiamo nella direzione dei migliori paesi" nel capo della formazione".

Reti territoriali, scuola ed edilizia  - Arrivano per le scuole le 'reti' territoriali. E l'iscrizione all'Università si farà solo via web così come le valutazioni per gli studenti. Il Cipe metterà a punto un Piano di messa in sicurezza degli edifici scolastici esistenti e di costruzione di nuovi edifici "al fine di assicurare il tempestivo avvio di interventi prioritari e immediatamente realizzabili".

Agenda digitale  - Il decreto sulle semplificazioni istituisce anche una cabina di regia sull'agenda digitale. Quello dell'agenda digitale, ha detto il sottosegretario allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti, "è uno dei grandi temi aperti per lo sviluppo del Paese".
"C'è molto ancora da fare, siamo indietro e dobbiamo accelerare. Abbiamo previsto una cabina di regia che affronterà i punti chiave dell'agenda digitale: gli investimenti per la banda larga, le strategie per la sua diffusione ma anche gli investimenti per la formazione per i cittadini e per la pubblica amministrazione all'uso della banda larga. La cabina di regia deve costruire questo  percorso".

Social card  - Torna la social card. Avrà una dotazione di 50 milioni.

Sud  - Viene prorogato di un anno il bonus assunzioni.

Appalti  - Le amministrazioni avranno la possibilità di consultare rapidamente il fascicolo elettronico di ciascuna impresa ed effettuare i controlli necessari, con un risparmio stimato di circa 1,3 miliardi l'anno.

Assistenza sociale  - La spesa per l'assistenza sociale verrà monitorata dall'Inps che invierà segnalazioni in caso di discordanza dei dati tra le prestazioni e l'Insee. Sempre per quanto riguarda l'Inps, da maggio tutti i versamenti all'ente di previdenza dovranno essere fatti con strumento di pagamento elettronici.

Gravidanza anticipata  - Si semplifica la procedura per l'astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanze più complesse.

Rinnovo dei permessi di soggiorno  - L'autorizzazione al lavoro stagionale si intende prorogato e il permesso di soggiorno può essere rinnovato in caso di nuova opportunità di lavoro stagionale offerta dallo stesso o da altro datore di lavoro.

Bollino blu - Il controllo sui gas di scarico dell'auto si farà solo con la revisione, non ogni anno. Più facile rinnovare la patente per gli ultraottantenni.

Sportello turista e viaggi low cost  - Si promuove l'istituzione, con le locali camere di commercio di sportelli del turista. Arrivano, inoltre, i viaggi low-cost per giovani, anziani e disabili, mediante accordi con i principali vettori. Ancora in tema di turismo, i beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata possono essere dati in concessione a cooperative di giovani.

Pareggio per oneri amministrativi  - La pubblica amministrazione dovrà 'pareggiare' gli oneri amministrativi: cioè il saldo tra oneri aggiunti e oneri eliminati dovrà essere pari a zero a fine anno.

Contro le lungaggini del commissario  - Arriva un commissario ad hoc al quale il privato potrà rivolgersi in caso di lungaggini dell'amministrazione.

Certificato unico per i diversamente abili - Un'unica certificazione per attestare lo status di diversamente abile ed aver diritto a tutte le agevolazioni.

Comunicazioni solo via web - Le comunicazioni e le trasmissioni tra comuni di atti e di documenti saranno effettuate 'esclusivamente in modalità telematica'.

Imprese, parte la sperimentazione  - Si prevede un periodo di un anno per attivare percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttivi e le iniziative ed attività delle imprese sul territorio, in ambiti delimitati e a partecipazione volontaria.

Controlla imprese su Web -
Le amministrazioni dovranno pubblicare sul proprio sito e su www.impresainungiorno.gov.it la lista dei controlli a cui sono assoggettate le imprese.

Banca dati contratti pubblici  -
E' istituita, presso l'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici la 'Banca dati nazionale dei contratti pubblici'.

Appalti solidali - Arriva la responsabilità solidale negli appalti tra datore di lavoro, appaltatore ed eventuali subappaltatori.

Dichiarazioni delle Pubbliche e medie imprese  - Arriva la dichiarazione unica ambientale per le piccole e medie imprese.

Un capofila per le ricerche  -
Le aziende coinvolte in un progetto di ricerca potranno individuare un 'capofila', una sorta di regista che rappresenta le imprese nei rapporti con la p.a.

Cessione terreni  - La vendita dei terreni agricoli pubblici non sarà 'una tantum', ma annuale.

Leggi tutto