Liberalizzazioni, Pdl e Pd: "Avanti così". Contraria la Lega

1' di lettura

Dopo il varo del decreto del governo plauso di quasi tutti i partiti, che però aggiungono: "Con degli emendamenti si può migliorare". Monti: "Li sconsiglio". Il Carroccio: "Si massacra Abele per premiare Caino"

Guarda anche:
Liberalizzazioni, 500 notai e 5mila farmacie in piùù
Ma c'è chi dice no: pronti scioperi e sit-in

(in fondo all'articolo tutti gli altri video sulle liberalizzazioni)

Un plauso quasi generico, con l'eccezione della Lega, e qualche distinguo dalle parti sociali.
Dopo il varo del decreto del governo sulle liberalizzazioni, i partiti danno il loro consenso, seppure con qualche distinguo, suggerendo modifiche. Alle quali, però, Monti risponde: "Il parlamento è sovrano ma sconsiglieremmo di fare variazioni che dovessero far venir meno la logica di insieme".
"Ciò che è stato fatto ieri dal Consiglio dei ministri in tema di liberalizzazioni era indispensabile". A sottolinearlo, il presidente della Camera Gianfranco Fini. "Il complesso delle liberalizzazioni è positivo - spiega il leader di Fli - Il parlamento certamente discuterà con la dovuta attenzione le misure presentate dal governo, ma era indispensabile fare ciò che il governo ha fatto, vale a dire aprire di più al mercato, liberalizzare in alcuni settori, mettere l'accento sulla concorrenza".

L'ok di Pdl e Pd - Positivo anche il commento del Pdl, che con la Gelmini rivendica il ruolo di aver "contribuito a migliorare un testo che rischiava di essere penalizzante solo verso alcune categorie".

Guarda il video


Il segretario Pd Bersani, invece, dopo essersi detto entusiasta del lavoro del governo, preannuncia "emendamenti precisi, che si capiscano". "Cosa cambia per il cittadino domani mattina? In queste norme troppo spesso c'è un rinvio, bisogna stringere un po' altrimenti sospetto che per varie vie tante cose finiscano in cavalleria".

Guarda il video


La Lega: "Si massacra Abele per premiare Caino" - Molto critica la Lega, che con Calderoli si dice convinta che "ancora una volta il governo dei pifferai magici approva un decreto legge che farà solo danni. Non solo il Paese non crescerà, visto che si sono addirittura creati nuovi onerosi carrozzoni, ma si massacra Abele per premiare Caino! Monti omaggia Napolitano e Napolitano si complimenta con Monti, in una sorta di 'Repubblica presidenziale binaria', alla faccia di un popolo che vuole tornare al voto e scegliere chi dovrà governare il Paese."

Cgil: "Vedremo il testo definitivo" - Meno critica, ma comunque distante, la posizione della Cgil. Le liberalizzazioni, secondo il governo, porteranno a un aumento dei salari in futuro del 12%? "Se il governo ha detto una cosa di questo tipo ha detto una cosa di cui non se ne capisce la natura - risponde la Camusso - Una cosa è dire che il Paese può riprendere a crescere attraverso le liberalizzazioni, perché ci possono essere elementi di risparmio, altro è parlare di aumento dei salari". "Saremmo curiosi di vedere il testo effettivo" sulle liberalizzazioni, "perché abbiano la sensazione che molti commenti siano avvenuti sulla base di testi ormai esauriti. Ci riserviamo una valutazione più appropriata. Allo stato, mi pare - conclude - ci siano cose indubbiamente utili, altre, se venissero confermate, non ci convincerebbero. Penso ad esempio al contratto Ferrovie".

Guarda il video

Leggi tutto