Liberalizzazioni, 500 notai e 5mila farmacie in più

1' di lettura

Approvato in Cdm il decreto su concorrenza e infrastrutture. La settimana prossima verrà varato il testo sulla semplificazione dell'amministrazione. Passera: "Beauty contest sospeso per 90 giorni". Monti: "Da riforme aumento del Pil del 10%". VIDEO

Guarda anche:
Le misure allo studio del governo
Taxi, tregua tra governo e sindacati
Farmacie, notai, taxi: liberalizzazioni entro il 20 gennaio

(in fondo all'articolo tutti gli altri video della conferenza sulle liberalizzazioni)

E' durato otto ore il Consiglio dei ministri sulle liberalizzazioni in vari settori, dalle professioni, alle farmacie, ai taxi, fino al mercato del gas, alle infrastrutture, ai trasporti.
"Abbiamo adottato un pacchetto di riforme strutturali per la crescita - ha detto il premier Monti nella successiva conferenza stampa - l'economia italiana è stata per decenni frenata soprattutto da 3 vincoli: concorrenza insufficiente, inadeguatezza delle infrastrutture e complicazione delle procedure amministrative". Quella approvata dal Cdm è "non solo una grande azione economica ma anche, noi confidiamo una grande azione sociale", ha detto il premier, che ha inoltre annunciato che la settimana prossima verrà varato il provvedimento sulla semplificazione dell'amministrazione.

"Da riforme aumento del Pil del 10%" - Secondo Monti l'aumento di produttività dato dalle riforme, potrebbe portare un incremento del Pil del 10%. "Ci sono delle stime dell'Ocse e di Bankitalia - ha detto Monti ospite di Otto e mezzo - che dicono che se l'Italia arriva ad un grado di flessibilità come c'è negli altri paesi nel campo dei servizi ci sarà un aumento della produttività del 10% nei prossimi anni e, grosso modo, del 10% anche del prodotto interno lordo" .
Ecco le misure principali del decreto:

Gas, carburanti, trasporti - Il dl liberalizzazioni "accelera la concorrenza nel settore del gas" ha riferito il ministro allo Sviluppo economico, Corrado Passera in conferenza stampa. Il decreto contiene infatti una norma per la futura separazione proprietaria tra Snam rete gas ed Eni, che sarà stabilita entro sei mesi e con un decreto della presidenza del Consiglio. "Nel mercato del gas la separazione tra infrastrutture e operatori può attirare investimenti" ha detto Passera.
Il ministro ha annunciato anche misure sui carburanti per "favorire la concorrenza, rafforzare gli operatori indipendenti e il self service" e provvedimenti per rendere le aziende più competitive nel settore dei trasporti pubblici.

Meno tasse per le imprese edili - Meno tasse e meno burocrazia, sono state annunciate, inoltre, per le imprese edili. Le società che costruiscono immobili non dovranno pagare la nuova Imu sulle case fabbricate per la vendita, per i primi tre anni. Arrivano norme per velocizzare i piani di edilizia e costerà meno realizzare "quartieri": cala infatti la spesa obbligatoria prevista al 2% per "abbellire" le infrastrutture con opere d'arte.

Sospeso il beauty contest - Il ministro per lo Sviluppo economico ha inoltre annunciato la decisione di sospendere per 90 giorni la procedura di assegnazione delle nuove frequenze del digitale terrestre (il cosiddetto "beauty contest"). Una decisione duramente contestata da Mediaset: "ll governo deve ristabilire la certezza del diritto", dice l'azienda in una nota.

Nasce il tribunale per le imprese, 500 notai in più - Il ministro della Giustizia, Paolo Severino, ha annunciato la nascita del tribunale per le imprese: "Sezioni specializzate per assicurare più celerità nei processi con le imprese". Il Cdm, ha reso noto il ministro, ha stabilito inoltre l'abolizione delle tariffe professionali e l'obbligo di comunicare un preventivo delle spese al cliente. Per quanto riguarda i notai si amplia il bacino dei professionisti, con un incremento di organico di 500 unità.

Cosa cambia per i professionisti: la scheda




Interventi a favore dell'imprenditoria giovanile
- Il sottosegretario Catricalà ha illustrato i provvedimenti a tutela dei consumatori. "Abbiamo stabilito - ha detto - meccanismi di tutela contro alcune clausole vessatorie" prviste in varie tipologie  di contratto. Catricalà ha inoltre presentato la nuova figura della "Società semplificata a responsabilità limitata", per avviare un'attività imprenditoriale per i giovani sotto i 35 anni: "Basterà un euro di capitale e non sarà necessario l'intervento del notaio".

Taxi: autorità per i trasporti deciderà sulle licenze
- Per quanto riguarda i taxi, l'analisi del numero di licenze necessarie sarà affidato a una 'Autorità per i trasporti' "che farà una analisi sulle diverse città" ha detto Catricalà. Catricalà ha reso nota inoltre l'intenzione di introdurre anche delle licenze part-time, che il singolo tassista potrà affidare a un altro autista quando non lavora.
Circa 200 tassisti si sono ritrovati poi in seara in piazza del Plebiscito a Napoli per discutere dei provvedimenti assunti dal governo. Alta la tensione tra gli autisti: un operatore di SkyTG24 è stato aggredito da un manifestante. (guarda il video)

Menu di assicurazioni per i mutui e Rc auto -  Nella conferenza stampa del governo Catricalà ha parlato anche di mutui e assicurazioni: "Abbiamo stabilito che quando una banca obbliga direttamente o indirettamente un risparmiatore a concludere un'assicurazione sulla vita deve offrire un menù di assicurazioni e quindi proporre al cliente anche un'altra polizza di una ditta concorrente". Allo stesso modo, gli agenti assicurativi dovranno offire ai clienti informazioni su almeno tre diversi contratti forniti da altre compagnie assicurative per coprire la responsabilità civile per auto e natanti.

Balduzzi: 5mila farmacie in più - Il ministro Balduzzi ha annunciato la decisione di introdurre "5mila nuove farmacie" con un concorso, "orari allargati" e "sconti per i farmaci di fascia C". Non sarà invece possibile vendere i farmaci di fascia C (con obbligo di ricetta medica ma a carico del cittadino) al di fuori delle farmacie.

Cosa cambia per farmacie, edicole, benzinai: la scheda

Leggi tutto