Casini: "La maggioranza c'è e il Terzo Polo è la cerniera"

1' di lettura

"La manovra è una vittoria per il Paese, l'Italia ha evitato il baratro" dice il leader dell'Udc a SkyTG24. E aggiunge: "Basta magliette di uno o dell'altro colore, ora sosteniamo il governo tutti insieme, in nome e per conto degli italiani". L'INTERVISTA

Guarda anche:
La manovra è legge
Manovra, dalla Camera 495 sì alla fiducia
La Lega e quella passione per l'opposizione

(Il Senato approva la manovra. In fondo all'articolo tutti i video)

"La maggioranza c'è e si manifesta in Parlamento per ogni voto di fiducia. Noi cerchiamo di essere la cerniera". Il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini nel corso dell'intervista rilasciata a SkyTG24 fa il bilancio del governo Monti, promuove l'azione di governo e lancia anche uno sguardo al futuro.

L'Italia ha evitato il baratro - Casini si dice soddisfatto dopo l'approvazione della manovra economica che garantisce il pareggio di bilancio entro il 2013. "L'Italia ha evitato il baratro e ha evitato di caderci dentro e lo abbiamo fatto dopo anni di litigi, di  discussioni, di insulti reciproci". Finalmente, aggiunge, "dopo anni di mitologia della discesa in campo, ora è entrata in campo la nazionale. Ora non ci sono più magliette di un colore o di un altro ma sosteniamo insieme un governo per nome e per conto degli italiani".

Serve una nuova fase Ue - Il leader dell'Udc parla anche del futuro della Ue e del suo ruolo. "La Germania  - afferma  - si deve svegliare: noi stiamo dimostrando di essere studenti intelligenti ma se intelligente non lo è anche il professore, se non capisce che si sta aprendo una fase nuova nell'Unione Europea, qualsiasi provvedimento preso a livello nazionale sarà inutile". Dopo l'immissione di liquidità della Bce, Casini si è però augurato che ora il sistema del credito italiano, "che è stato più virtuoso di altri", torni ad "erogare credito".

Leggi tutto