Liberalizzazioni, lo stop del governo

1' di lettura

Dopo i taxi, frenata anche per le farmacie. Solo alcuni medicinali sugli scaffali dei supermarket. Onorevoli in pensione a 60 anni. Sigarette più care. Le misure pesano 1129 euro a famiglia. Oggi la fiducia e domani il voto in Aula. RASSEGNA STAMPA

Guarda anche:
Cartelli leghisti in Aula: le foto
La manovra cambia ancora: ECCO LE NOVITA'
Un mese di Monti, professore robot prestato alla politica

(in fondo tutti i video sulla manovra economica)

La fiducia sulla manovra, che sarà posta oggi a Montecitorio per arrivare il 16 sera al voto finale, sarà sul testo uscito dalla Commissioni senza più spazio, in Aula, per nuovi emendamenti o correzioni in extremis. Decisione che delude Pd e Terzo Polo pronti a tornare alla carica sulle liberalizzazioni dopo la marcia indietro sui farmaci e sui taxi. Bersani e Casini, così come il Pdl di Alfano diranno comunque sì alle misure firmate da Mario Monti. Lega e Idv invece non ci stanno e bocciano il pacchetto di provvedimenti.
Bocciature, critiche e osservazioni che vengono rilanciate anche dai quotidiani in edicola. Il Fatto Quotidiano però, pur essendo severo nei confronti delle scelte del governo sceglie di titolare in prima pagina ponendo l'accento su un altro aspetto: "Mario monti ci mette la faccia. I parlamentari no". Il riferimento è tutto alla bagarre in Aula del 14 dicemebre, scoppiata mentre il presidente del Consiglio riferiva al Senato subendo più volte l'interruzione da parte di leghisti. (LE FOTO).

Libero scrive a Berlusconi - "Silvio, frena la rapina - titola a nove colonne Libero nell'editoriale di Maurizio Belpietro - Colpite case, benzina, ora anche le sigarette: questa manovra di sole tasse va contro tutti i principi che lei ha predicato per 20 anni".

Guida alle misure, i costi per le famiglie - Non si rivolge all'ex presidente del Consiglio Il Messaggero, ma in prima pagina dà i numeri della ricaduta della manovra sulle famiglie. "Peserà 1129 euro". Il Corriere invece pubblica una guida al provvedimento (Qui la scheda) e ai costi della manovra. Un aiuto al lettore anche dal Sole24 Ore che cerca di far luce sui provvedimenti che vanno "dalla casa alle pensioni, dal risparmio ai rapporti con il Fisco".

Colpo di freno sulle liberalizzazioni - La maggior parte dei giornali, però, punta il dito contro lo stop alle liberalizzazioni. Dopo i taxi rinvio anche per le farmacie. Alla fine il governo ha ceduto alla pressione dei farmacisti. Sarà infatti l'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, a individuare entro 4 mesi l'elenco dei farmaci di fascia C (non rimborsati dallo Stato) e privi di ricetta che potranno essere venduti nelle parafarmacie e nella grande distribuzione.

Editoriali contro le "lobby" - "I buchi neri del governo" titola l'Unità. "La trincea corporativa" scrive su Repubblica Alberto Bisin secondo il quale "proprio non ci siamo. La manovra economica del governo guidato da Monti rischia di essere stravolta. Ancora una volta le lobby più potenti hanno la meglio sulla razionalità economica. I farmacisti e i tassisti naturalmente: i parlamentari e il sottobosco della politica locale e nazionale; ma anche le banche, che evitano le misure a favore della concorrenza sui mutui". Stessa lettura dei fatti quella che dà Stefano Cappellini a pagina 26 del Messaggero nel commento dal titolo "Prigionieri delle lobby". E Dario di Vico, sul Corriere della Sera, commenta: "Quel carniere quasi vuoto".

Pensioni protette anche nel 2013 - Il governo allenta la stretta sul capitolo previdenziale rivedendo diverse norme contenute nell'articolo 25. L'adeguamento al 100% dell'inflazione sarà garantito a tutte le pensioni pari al triplo del minimo Inps sia nel 2012 sia nel 2013. Sale al 15% dal 10% per la quota superiore a 200.000 euro il contributo di solidarietà sulle pensioni più alte.

Tasse sul lusso - Le misure toccheranno anche le tasche dei redditi più alti, come spiega Repubblica nell'articolo "Pensioni d'oro, seconde case, titoli così pagano i redditi più alti" a firma di Valentina Conte. Ci sarà però un nuovo aumento del prezzo delle sigarette per allentare la nuova tassa sul lusso (auto e barche).

Leggi tutto