Governo Monti, il rettore della Cattolica ai Beni Culturali

1' di lettura

Lorenzo Ornaghi insegna Scienza politica all’Università di Milano, che governa dal 2002. Allievo di Gianfranco Miglio, nel 2006 ha ricevuto l’Ambrogino d’oro al Comune di Milano. La sua nomina è stata anticipata via Twitter dagli studenti

GOVERNO MONTI: LA SQUADRA - LA CRONACA DELLA GIORNATA

Guarda anche:

Video:
Monti: "No a un governo a tempo" - Napolitano: "Non è ribaltone"
Le foto: Da Berlusconi a Monti: le tappe della crisi - Berlusconi: il giorno più lungo

Lorenzo Ornaghi è il nuovo ministro dei Beni Culturali dell'esecutivo guidato da Mario Monti. Arriva nella squadra di Governo dopo una lunga carriera accademica.La notizia della sua nomina a ministro dell’Istruzione del governo Monti è arrivata un paio di ore prima dall’annuncio.
Merito di Twitter: gli studenti hanno infatti scritto sul social network il commiato del professore in tempo reale: "Mi dispiace dover chiudere in anticipo le lezioni per ragioni a voi note. Non è un addio, confido sia un temporaneo commiato" (guarda i tweet).

Nato a Villasanta (Monza) il 25 ottobre del 1948, è dal 1 novembre 2002 rettore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.
Nello stesso Ateneo ha conseguito la laurea in Scienze politiche nel 1972 e dal 1990 è titolare della cattedra di Scienza politica. Sempre alla Cattolica, è stato allievo di uno dei 'padri' della Lega, lo storico Gianfranco Miglio.

Dal 1998 è membro del consiglio di amministrazione del quotidiano Avvenire, di cui dal 2002 è vicepresidente. E' anche direttore della rivista Vita e Pensiero e componente del comitato scientifico di numerose riviste. Autore di numerosi volumi e saggi pubblicati su riviste italiane e internazionali, Ornaghi, oltre che alle indagini sulle trasformazioni del sistema politico e sul concetto di rappresentanza e organizzazione degli interessi, si è dedicato allo studio dell'integrazione politico-istituzionale dell'Europa.

Ornaghi, che non è sposato e non ha figli, nel 2005 ha ricevuto la laurea honoris causa in Giurisprudenza, conferita dall'Università Cattolica Pazmany Peter di Budapest. Dal 2001 al 2006 è stato il primo Presidente dell'Agenzia per le Onlus. Dal 1996 è direttore dell'Alta scuola di Economia e relazioni internazionali (Aseri), destinata alla formazione post-universitaria di esperti di sistemi economici e politici globali.

Leggi tutto