Nasce il governo Monti. Napolitano: "Sono soddisfatto"

1' di lettura

L’esecutivo, formato da tecnici, ha giurato. Il neo premier tiene l'interim all'Economia. A Passera un superministero. Donne all’Interno, Giustizia e Lavoro. Giovedì la fiducia al Senato, venerdì alla Camera. Berlusconi: siamo in buone mani. DIRETTA

SEGUI LA DIRETTA DI SKY TG24

Schede: Tutti i ministri del governo Monti - Le foto

Video:
Dal giuramento al saluto con Berlusconi - Monti: "No a un governo a tempo"

Le foto:
Monti premier, la notizia sui giornali stranieri - Da Berlusconi a Monti: le tappe della crisi - Berlusconi: il giorno più lungo - Ornaghi, il ministro nominato su Twitter

Le reazioni:
Napolitano - Casini (Udc) - Franceschini (Pd) - Romani (Pdl) - Ferrero (Prc) - Cota (Lega) - La Russa (Pdl) - Di Pietro (Idv) - Bernini (Pdl)

Approfondimenti:
I ministri da sostituire nei Cda - La reazione delle Borse - Snello e più vecchio: l'identikit del governo - Governo poco "social": nessun ministro su Twitter e Facebook - Il nuovo governo protagonista anche su Twitter

E' nato il governo Monti. A 72 ore dall'incarico e dopo due giorni di consultazioni, il professore ha sciolto la riserva e accettato la carica di presidente del Consiglio. In mattinata l'incontro con il capo dello Stato. Poi l'annuncio della lista dei ministri. Nel pomeriggio il giuramento al Quirinale e il passeggio di consegne con il predecessore Silvio Berlusconi.
Monti ha mantenuto l'interim all'Economia e Finanze, mentre a Corrado Passera è andato il superministero nato accorpando il dicastero dello Sviluppo, delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Nel presentare la lista dei ministri, il professore di economia ha osservato che la mancata presenza di personalità politiche nel governo "agevolerà, piuttosto che ostacolare il solido radicamento in Parlamento nell'esecutivo".
Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso soddisfazione. La Borsa ha reagito al nuovo governo con una seduta movimentata. In chiusura il Ftse Mib si è fermato a +0,79%, mentre resta alto lo spread (519 punti base).
Ora la parola passa al Parlamento, che dovrà votare la fiducia (a questo punto un atto più che altro formale).
Il voto di fiducia al Senato alle 20 e 30 di giovedì 17 novembre. Il giorno dopo, toccherà alla Camera. L'appuntamento a Montecitorio è alle ore 14.

La cronaca della giornata:

20:24 Il neo ministro Gnudi: "Programma? Domani vedrete" - Bocche cucite al termine del primo Consiglio dei Ministri del nuovo governo Monti. Il neo ministro al Turismo e Sport, Piero Gnudi, esce da Palazzo Chigi quasi stupito dalla presenza delle telecamere. Come andata? "Bene", risponde il ministro che glissa su tutte le altre domande. Avete discusso del programma? "Domani vedrete, aspettate", dice. E anche alla richiesta di chiarire se in occasione del Consiglio sono state distribuite le deleghe ministeriali, evita, con cortesia, di rispondere.

20:20 - Il Cdm ha conferito le cariche ai Ministri - "Il Presidente Monti, sentito il Consiglio dei Ministri,  ha conferito i seguenti incarichi ai Ministri senza portafoglio: avv. Enzo Moavero Milanesi, gli Affari Europei; dott. Piero Gnudi, il Turismo e lo Sport; dott. Fabrizio Barca, la Coesione Territoriale; prof. Piero Giarda, i Rapporti con il Parlamento; prof. Andrea Riccardi, la cooperazione internazionale e l'integrazione". E' quanto riferisce il comunicato diffuso al termine del Cdm.

20:16 Berlusconi: rilanciare Pdl - Ora torno a fare l'imprenditore, ma di un partito politico, il Pdl, a cui mi dedicherò a tempo pieno. Lo avrebbe detto, secondo quanto viene riferito, Silvio Berlusconi, all'Ufficio di Presidenza del Pdl. Berlusconi avrebbe aggiunto che ora è necessario pensare alla riorganizzazione del partito per essere pronti in vista delle prossime elezioni.

20:12 Calderoli: Monti? Schiaffo a chi vuole riforme
- "Sembra uno schiaffo non nei confronti della Lega ma di chi crede fermamente nelle riforme". Lo afferma l'ex ministro Roberto Calderoli ai microfoni di "In mezz'ora" su Rai 3 facendo riferimento alla formazione del nuovo governo a guida Monti.

20:10 Concluso primo Consiglio dei Ministri del governo Monti

19:51 Berlusconi: con Monti siamo in buone mani - Si tratta di un governo di alto profilo tecnico, con Monti siamo in buone mani e ci sarà una leale collaborazione. Lo ha detto l'ex premier Silvio Berlusconi, intervenendo all'ufficio di presidenza del Pdl.

19:32 Bernini (Pdl): non considero conclusa l'alleanza con la Lega. Guarda il video.

19:22 Il neoministro Riccardi: "Viviamo il ruolo come un servizio e un sacrificio"



19:20 Il neo ministro Passera: crescita e sviluppo - "Dobbiamo dimostrare che l'Italia è di più di quello che molti pensano". Queste le prime parole del neo ministro dello Sviluppo, delle Infrastrutture e dei Trasporti.




19:18 Il neo ministro Profumo: sarà un governo attento e competente: VIDEO




19:15 Catricalà nominato sottosegretario
- Antonio Catricalà è stato nominato sottosegretario alla presidenza del Consiglio e ha già giurato nelle mani del premier, Mario Monti. Questo, secondo quanto si apprende, uno dei primi atti del nuovo Governo.

18:30 Prime parole a SkyTG24 del neo ministro Balduzzi - "C'è la necessità di tenere assieme i due momenti di equilibrio finanziario e di qualità dei livelli essenziali di assistenza": lo afferma il ministro della Salute Renato Balduzzi a SkyTG24 subito dopo il giuramento al Quirinale. "Serve estendere le situazioni di buona sanità aiutando a risolvere le situazioni piu' difficili". Sulle ipotesi di nuovi ticket e tagli ha solo spiegato: "la quadra di governo deve esser un momento collegiale e non c'è stata ancora nessuna riunione del consiglio dei ministri".




18.20 Bersani: "10 e lode per la dirimente presenza femminile" - Positivo il commento di Pier Luigi bersani. Il segretario Pd si congratula con il nuovo governo, gli dà un "10 e lode per la dirimente presenza femminile", ma aggiunge: "adesso rimbocchiamoci le mai e lavoriamo".




18.10 Passera: "L'Italia Passerà molto più di quanto sembra" - L'Italia si salverà? Corrado Passera, neoministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture, è ottimista: "Molto di più di quanto sembra" dichiara conversando con i giornalisti al Quirinale. "Sono fiducioso che si possano convincere i mercati con azioni chiare e piani concreti", aggiunge affermando che le parole d'ordine sono "sviluppo sostenibile e posti di lavoro".

18.00 Monti incontra Berlusconi per il tradizionale passaggio di consegne
- Colloquio a palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio, Mario Monti, e il premier uscente, Silvio Berlusconi. Dopo aver ricevuto gli onori dal picchetto d'onore, Monti è salito al Sala del Galeone della sede del governo ed è stato ricevuto dallo stesso Berlusconi. I due si sono stretti la mano e hanno posato insieme per le foto di rito. Subito dopo si è aggiunto il sottosegretario uscente Gianni Letta, che si è fermato per qualche secondo assieme a Monti e Berlusconi a favore di operatori e fotografi. Dopo i flash, i tre si sono ritirati a colloquio.

17.55 Marchionne: "Non si poteva fare meglio" - "L'Italia non avrebbe potuto scegliere meglio di Monti". Così - riporta l'agenzia Bloomberg - l'amministratore di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, sulla nomina di Mario Monti a capo del governo.

17.37 Meloni: "Ma un ministro sotto i 55 anni non si poteva fare?" -
La carta intestata è ancora quella del ministro della Gioventù e dunque Giorgia Meloni ha ulteriore titolo nel sottolineare in una nota la sua presa d'atto "che non si è individuata una sola personalità che avesse meno di 55 anni e che fosse considerata capace di rendersi utile in questa fase difficile della vita della nazione".

17.20 Napolitano: "Sono soddisfatto". E ringrazia governo uscente e Gianni Letta -
"Sono soddisfatto". Lo ha detto Giorgio Napolitano dopo il giuramento del governo al Quirinale (guarda il video), dedicando "uno speciale ringraziamento a Gianni Letta". Il nome di Letta, insieme a quello di Amato, era stato nei giorni scorsi affiancato a quello dell'esecutivo, ma era poi stato bloccato dal veto incrociato dei partiti.
Napolitano, nel suo saluto al nuovo esecutivo dopo il giuramento al Quirinale, ha voluto poi esprimere il suo "cordiale saluto e ringraziamento al presidente e ai membri del governo uscente, soprattutto a quelli tra loro con i quali più intense sono state le occasioni di incontro e di scambio in ragione delle loro funzioni, vicine a campi di mia specifica responsabilità e più attenta cura".




17.17 La Russa: "Fiducia a Monti ma fino a fine crisi" -
“Noi voteremo la fiducia al governo Monti come ha deciso l'Ufficio di Presidenza del Pdl. È un governo tecnico, di emergenza a fronte di una grave aggressione dei mercati e della speculazione internazionale all’Europa e in particolare all’Italia”. Lo ha detto a Sky TG24 l’ormai ex ministro della Difesa Ignazio La Russa (il video). “Occorrerà che questo governo operi subito con l’obiettivo specifico, unico, di contrastare la crisi economica. Un momento dopo che la fase acuta di questa crisi sarà stata contrastata – ha aggiunto La Russa - spero che tutti saremo d’accordo che ritornino le regole democratiche e si vada immediatamente al voto”.




17.03 Di Pietro: "Occhio ai conflitti di interesse" -"Ci sono ministri che hanno potenzialmente rischi di conflitti di interessi": lo ha detto il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, nel corso di una conferenza stampa alla Camera. "Molti ministri - ha detto Di Pietro - hanno storie personali legate a poteri forti imprenditoriali per lavori o a consulenze che, da una parte, qualificano le loro professionalità. Vogliamo però capire se lavoreranno per il bene della collettività. Per questo non li criminalizziamo, ma vogliamo vederli all'opera".

17.08 Mario Monti ha giurato -
Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha giurato nelle mani del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano (il video).

17.00 Passera si dimette da Intesa San Paolo -
Il consigliere delegato di Intesa SanPaolo, designato ministro dello Sviluppo, dei Trasporti e delle Infrastrutture (la scheda), lascia il suo incarico e i suoi poteri come da statuto vanno a Marco Morelli, attuale direttore generale.

16.55 Di Pietro: "Votiamo la fiducia, ma non siamo nella maggioranza"
- "Daremo il nostro contributo con un voto di fiducia affinché il governo Monti, caratterizzato da "discontinuità e professionalità", "inizi il suo lavoro". Così il leader dell'Idv Antonio Di Pietro, parlando a nome del partito (guarda il video). "Ma poi valuteremo provvedimento per provvedimento. E non faremo parte di maggioranze politiche", aggiunge.




16.52 Cancellieri: "Affronterò con massimo impegno un delciato incarico" -
"Nel momento in cui vengo chiamata a ricoprire un delicato incarico al governo del Paese, che mi onora e che affronterò, per esserne all'altezza, con il massimo impegno, desidero rivolgere un saluto alla città" di Parma. E' quanto scrive in una nota il neoministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri (la scheda).

16.50 Cota (Lega): "Preoccupati per il federalismo"
- "Noi non condividiamo l'operazione che ha fatto nascere questo governo che non è eletto dalla gente", dice il governatore piemontese Roberto Cota che aggiunge: "C'è preoccupazione per il federalismo" (video).




16.44 Ferrero (Prc): "Un governo neoliberista" -
Nettamente contrario, invece, il commento del comunista Paolo Ferrero che a SkyTG24 si dice contrario all'esecutivo guidato da Monti parlando di un governo neoliberista, che racchiude intorno a sé i rappresentanti di molti poteri forti (video).

16.40 L'ex ministro Romani: "Ottima la scelta di affidare il superministero a Passera" -
"Ottima l'idea di fare un superministero accorpando il dicastero dello Sviluppo e quello delle Infrastrutture" è questo il commento di Paolo Romani, ministro uscente del governo Berlusconi che plaude alle scelte di Monti ma puntualizza che l'esecutivo non potrà arrivare a fine legislatura (video).

16.38 Pisapia: "Le persone giuste al posto giusto" - -
"Le persone giuste al posto giusto nel momento giusto". Con queste parole il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha definito la squadra dei ministri scelta da Mario Monti per formare il nuovo governo. "E' un governo - ha detto il sindaco a margine di una cerimonia a Palazzo Marino - che deriva da una situazione di crisi e che deve dare risposte a una situazione di emergenza. Ma sono convinto che i ministri scelti dal presidente Monti siano le persone giuste per rilanciare lo sviluppo del nostro Paese, uscire dalla crisi e pagare il debito che abbiamo nei riguardi degli altri Paesi. Poi naturalmente bisognera' restituire alle urne la decisione sul governo, ma prima servono scelte importanti per il futuro del Paese".

16.30 Giovedì sera il voto di fiducia -
Il voto di fiducia al governo Monti è previsto domani in Senato alle 20.30 con la prima chiama. Le dichiarazioni di voto sono fissate per le 19 mentre il presidente del Consiglio replicherà alle ore 18.30. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di palazzo Madama.

16.24 La Bce compra titoli di Stato -
La Banca centrale europea sta comprando titoli di Stato italiani, con tranche "di circa il 40% maggiori rispetto al solito". Lo riferiscono fonti di mercato.

16.21 Riccardi: "Nuova avventura? Forse una vecchia che continua" -
Risponde con uno "speriamo" ai cronisti che gli chiedono se stia per cominciare una nuova avventura, il ministro designato alla Cooperazione internazionale e integrazione, Andrea Riccardi, si affaccia alla mostra in corso a Roma 'Democrazia Cristiana per l'Italia unità ed il fondatore della Comunità di Sant'Egidio, ai cronisti regala ancora una battuta significativa: "O forse è la vecchia che continua..."

16.18 Vendola su Facebook: continuità con il passato - "Scorrendo la lista dei ministri, a prescindere dall'autorevolezza e dalla competenza delle singole personalità, è difficile non percepire segni di continuità con il passato - a scriverlo su Facebook è il governatore della Puglia e leader Sel Nichi Vendola -  Un passato che resiste, che dura, che potrebbe tornare a danzare, con le sue ombre, attorno al sen. Monti, sia pure su un palcoscenico bonificato dagli eccessi dell'avanspettacolo a cui eravamo abituati dalla precedente gestione.

16.08 Franceschini (Pd): "Non si poteva immaginare di meglio" - "Mi pare davvero difficile immaginare qualcosa di meglio per tempi, per modalità, per qualità delle persone". E' questo il primo commento del capogruppo Pd alla Camera Dario Franceschini (guarda il video).

16.05 Berlusconi prepara il discorso per la fiducia a Monti -
Silvio Berlusconi, riferiscono fonti del Pdl, è intenzionato a parlare in Parlamento per sostenere la linea del partito durante il dibattito sulla fiducia al governo Monti. Il Cavaliere, raccontano, sta preparando in queste ore i punti del suo intervento con i più stretti collaboratori a palazzo Grazioli.

15.51 Balduzzi: "Accolgo l'incarico con grande senso di responsabilità"- "Voglio sottolineare come sia rilevante la decisione di mantenere l'autonomia del dicastero della Salute, che ha sempre dimostrato di poter esercitare un ruolo decisivo nel conservare e promuovere il diritto alla salute tra gli obiettivi prioritari dell'azione politica e legislativa". E' il primo commento di Renato Balduzzi, nuovo ministro della Salute, un incarico, sottolinea il neoministro, "che accetto con grande senso di responsabilità". "Nella mia esperienza più recente quale presidente dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali - aggiunge - ente 'terzo' tra il governo e le regioni, ho potuto verificare come sia fondamentale, per raggiungere l'obiettivo di migliorare il servizio sanitario nazionale, coniugare l'autonomia delle scelte regionali con la necessaria coerenza di sistema".

15.47 Bonnani (Cisl) soddisfatto - "Noto che ci sono persone di grande professionalità, di grandi capacità e di grande rilevanza economica e sociale, persone che io stesso stimo e vedo che ci sono diversi ministri incaricati che sono stati impegnati a Todi e questo è un ottimo segno che ci incoraggia a intraprendere la strada della collaborazione e della cooperazione". A dichiararlo, il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni commentando, a margine del consiglio della Cisl di Lecce, la formazione del nuovo governo.

15.33 Cicchitto: ottimi ministri, vediamoli all'opera - Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera, in una nota afferma: "Indubbiamente una lista di ministri di alto livello qualitativo. Dalla prossima settimana in poi vedremo cosa farà il governo all'opera".

15.22 Fini: Minsitri di indiscusso valore -
Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha espresso vivo apprezzamento per la capacità con cui il presidente Monti ha superato la prima prova impegnativa dando vita ad un governo i cui componenti sono stati scelti unicamente in base alla loro grande competenza e al loro indiscusso valore professionale. Lo si apprende da fonti della presidenza della Camera che riportano le felicitazioni rivolte da Fini a Monti durante l'incontro a Montecitorio.

15.17 Rutelli su Twitter: "Inizia una nuova epoca" - Con la nascita del governo Monti inizia una nuova epoca politica. E' un governo di ottimo profilo, le competenze sono molto qualificate. Tocchera' adesso al Parlamento sostenere l'operato di Monti. Noi di Alleanza per l'Italia e del Terzo Polo lo faremo convintamente". A scriverlo, su Twitter, Francesco Rutelli.

15.06 Monti: "Gli applausi? Non ci sono abituato" - Mario Monti lascia Montecitorio, dove ha appena incontrato il presidente della Camera ed una piccola folla lo applaude. "Di sicuro non ci sono abituato", risponde il presidente del Consiglio incaricato ai cronisti che gli domandano se si fosse aspettato questa accoglienza. Monti non sale in macchina e stringe la mano ad alcune delle persone che si sono radunate e chi dal gruppo gli dice: "Presidente, ci pensi lei", di rimando risponde: "Certo che devo pensarci, sono qui per questo".

14.47 Monti parlerà al Senato giovedì alle 13 - L'Assemblea del Senato è convocata
domani, giovedì 17 novembre, alle ore 13, per le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri. Lo rende noto un comunicato di Palazzo Madama.

14.43 Finocchiaro: "Scelta di alto profilo" - "Siamo di fronte a scelte di competenza, di responsabilità e di alto profilo". Questo il primo giudizio di Anna Finocchiaro dopo l'annuncio della lista dei ministri del Governo Monti. "Voglio sottolineare - prosegue Anna Finocchiaro -  pur nel numero non elevato di presenze, che le donne sono state chiamate a ricoprire ruoli fondamentali

14.41 Berlusconi parlerà in aula - Sarà Silvio Berlusconi ad esporre la posizione del Popolo della Libertà durante il dibattito per la fiducia al governo di Mario Monti. E' quanto riferiscono fonti di via dell'Umiltà, secondo le quali il Cavaliere starebbe già lavorando al testo del suo intervento che svolgerà a Montecitorio. Un dibattito che, sempre secondo fonti pidielline, potrebbe aversi già domani visto che Monti potrebbe ottenere la fiducia in Senato la mattina e alla Camera già nel pomeriggio.

14.29 Calderoli: "E' già notte fonda" - "Se il buongiorno si vede dal mattino allora è notte fonda e sarò felice di votare contro la fiducia al prossimo esecutivo". Lo afferma Roberto Calderoli (Lega) commentando la creazione del ministero della Coesione territoriale. "Nulla da eccepire sulla qualità e sul livello delle singole persone nominate - aggiunge Calderoli - ma il riscontrare la nascita di un ministero per la coesione territoriale significa aver creato il ministero del centralismo ovvero che ancora una volta il Nord verrà spremuto per garantire a qualcuno di continuare a mangiare a sbafo...". E' questo il riformismo di un Governo che non ha neanche un dicastero ad hoc per le Riforme?" si chiede l'esponente leghista assicurando che "il Nord non potrà accettare questo ennesimo schiaffo".

14.24 Entusiasmo da Veltroni - Walter Veltroni ha mostrato grande apprezzamento per la compagine ministeriale scelta da Mario Monti. "E' un ottimo governo, composto da persone autorevoli e competenti", ha sottolineato in un commento su Facebook. "La situazione è drammatica per l'Italia e l'Europa", ha ammonito, "per salvarsi: rigore, crescita, equità. E la politica ha il dovere di essere coraggiosa e responsabile, come è stata in questo passaggio storico".

14.23 Bocchino: "Monti è da tripla A"
- "Esprimiamo soddisfazione per l'alto livello della squadra dei ministri nominata dal presidente della  Repubblica Giorgio Napolitano su proposta di Mario Monti. Siamo di  fronte a un governo di ricostruzione nazionale a cui va riconosciuta  la 'tripla A' per competenza e professionalita'. Adesso spetta a tutti i partiti politici sostenere questo esecutivo senza se e senza ma,  affinche' da qui al 2013 si possano fare le riforme di cui necessita  il Paese". Lo dichiara il vicepresidente di Fli, Italo Bocchino,  commentando la composizione del nuovo esecutivo.


14.02 Camusso: "Sulle donne si poteva fare di più" -
"Non mi sembra si sia abbondato, come sempre si poteva fare di piu', ma e' gia' qualcosa". Questo il commento della segretaria della Cgil, Susanna Camusso, circa la presenza delle donne nel nuovo Governo Monti. "Almeno non siamo di fronte allo spettacolo dei primi giorni - ha aggiunto Camusso - e questo e' gia' un miglioramento".

14.00 Sel: "Aspettiamo di vedere il programma"
- Giudizio sospeso da parte di Sel sulla lista dei ministri del nuovo governo Monti, in attesa di conoscere i dettagli  del programma che lo stesso Monti illustrera' a partire da domani in Parlamento. Secondo quanto riferito da fonti vicine al leader di Sel, Nichi Vendola, sara' possibile esprimere un giudizio nel momento in cui sara' noto il programma di Governo.

13.58 Apprezzamento da Li Gotti (Idv
) - Su Twitter il senatore dell'Italia dei Valori Luigi Li Gotti scrive Professionalità e competenza. Buoni tecnici.

13.30 Annunciata la lista dei ministri del governo Mario Monti.
Il professore assume anche l'incarico del ministero dell'economia.

Presidente del Consiglio dei Ministri
Mario Monti

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio
Antonio Catricalà

Economia e Finanze

Mario Monti

Esteri
Giulio Terzi di Sant'Agata

Interno
Anna Maria Cancellieri

Grazia e Giustizia
Paola Severino

Difesa
Ammiraglio Giampaolo di Paola

Sviluppo Economico e Infrastrutture e Trasporti
Corrado Passera

Ambiente
Corrado Clini

Lavoro e delle Politiche sociali e Pari Opportunità
Elsa Fornero

Salute
Renato Balduzzi

Pubblica Istruzione e Università
Francesco Profumo

Beni Culturali
Lorenzo Ornaghi

Politiche agricole e forestali
Mario Catania

Rapporti con il Parlamento
Piero Giarda

Turismo e Sport
Piero Gnudi

Coesione Territoriale
Fabrizio Barca

Cooperazione internazionale e integrazione:
Andrea Riccardi

Affari europei
Enzo Moavero Milanesi

13.00 A minuti la lista - "Ci sono stati gli ultimi contatti che il presidente del Consiglio ha voluto fare. Ora c'è il tempo di battere la lista e poi la partita e' finita". Il portavoce del presidente della Repubblica, Pasquale Cascella, risponde cosi' ai giornalisti che gli chiedono i motivi del ritardo per rendere nota la lista dei ministri.

12.44 Lo spread torna a volare
- Il rendimento del Btp a 10 anni rivede la soglia critica del 7% e lo spread con il Bund si amplia a 521,6. La corsa all'acquisto di Bund ha fatto scendere il rendimento del 10 anni tedesco sotto l'1,80% (1,78%). Il differenziale tra la carta di Francia e Germania si e' ampliato a 182 punti e quello della Spagna a 452.

12.12 Borsa torna in negativo -
Inversione di tendenza per la Borsa valori, che ha visto erodere poco per volta i guadagni della mattinata (massimo del 2,8%) ed e' ora in negativo. Indice Ftse Mib a -0,72%, All Share -0,66%. In calo le banche, con Bpm che cede il 12%, mentre Ubi resiste al +1,4%. Intesa cede lo 0,9%, Unicredit -1,8%.

12.08 Il colloquio si allunga
- L'incontro tra Mario Monti e Giorgio Napolitano dura ormai da più di un'ora. I cronisti sono in attesa davanti alla porta che conduce allo studio della Vetrata, dove Napolitano e Monti sono arrivati dopo un primo faccia a faccia nella 'Palazzina', l'area privata del palazzo dove risiede il capo dello Stato

12.05 Spread sopra quota 500
- Lo spread Btp-Bund viaggia sopra quota 500 punti (506) con il rendimento del decennale italiano in rialzo al 6,86%. Il differenziale tra titoli a 10 anni di Francia e Germania si e' ridotto fin sotto i 180 punti base (176,4) e quello dei Bonos spagnoli oscilla poco sotto i 450 punti (446 punti).

11.42 Su Twitter Ornaghi è già ministro - In attesa che Mario Monti annunci la sua squadra di governo. In rete iniziano a circolare le prime indiscrezioni. Su Twitter un utente che sostiene di essere studente di Lorenzo Ornaghi, rettore della Cattolica di Milano e papabile Ministro della Pubblica Istruzione riporta che il docente avrebbbe concluso la lezione dicendo "mi dispiace dover chiudere in anticipo le lezioni per ragioni a voi note,. Non è un addio, confido sia un temporaneo commiato". Notizia rilanciata dal giornalista de La Stampa Marco Bardazzi.

10.56 Mario Monti al Quirinale - Il presidente del Consiglio incaricato ha raggiunto la residenza del Presidente della Repubblica

10.47 Monti lascia l'hotel - Il Presidente del Consiglio incaricato, Mario Monti, ha lasciato l'Hotel Forum. Alle il senatore a vita 11 è atteso al Quirinale dove sciogliera' la riserva davanti al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il presidente del Consiglio incaricato è apparso sereno e rilassato. Per l'occasione ha scelto un abito grigio scuro, camicia azzurra e cravatta blu con piccoli motivi floreali. Ha salutato i fotografi e giornalisti che lo attendevano all'esterno dell'hotel e si e' infilato nell'auto che lo portera' al Quirinale. "Auguri presidente" ha gridato una passante.

10.41 D'Alema: "Non sarà una parentesi" -  "Il governo Monti non è una parentesi ma una sfida importante e la politica c'e', perche' il governo non puo' fare nulla senza l'appoggio del Parlamento". Lo ha detto a Sky Tg24 Mattina (GUARDA IL VIDEO) Massimo D'Alema. "Siamo una democrazia Parlamentare - ha aggiunto l'esponente Pd - I governi non decidono, ma propongono. Sono i Parlamenti che votano e poi il compito della politica è fare le riforme che sono necessarie, quella sulla legge elettorale, quelle costituzionali. Non c'e' soltanto il problema delle misure economiche

10.04 Aumenta l'inflazione
- Nel mese di ottobre, l'inflazione registra un aumento dello 0,6% rispetto al mese di settembre 2011 e del 3,4% nei confronti dello stesso mese dell'anno precedente (era 3,0% a settembre). Lo rileva l'Istat

10.00 Borse vanno bene in tutta Europa - A meno di un'ora dall'avvio delle  negoziazioni i mercati finanziari europei annullano i ribassi mentre  Piazza Affari, dopo una buona partenza, amplia i guadagni. Bastano  poco piu' di 30 minuti ai principali listini del Vecchio Continente  per invertire la rotta, mentre da Bruxelles il presidente della  Commissione Ue, José Manuel Barroso, sottolinea che "l'euro è parte  centrale dell'Unione europea".

9.52 Spread in ribasso
- A mezz'ora circa dall'apertura dei mercati il ifferenziale tra Btp e Bund è in calo sotto la soglia dei 510 punti base a 503,8. Giù anche il rendimento dei Btp a 10 anni al 6,84% e quello a 5 anni al 6,72%.

9.25 Obama: "Preoccupato per situazione in Europa" - Il presidente americano in visita in Australia si è detto preoccupato per le turbolenze finanziarie che stanno colpendo il Vecchio Continente.

9.13 Avvio positivo  per Milano -  Apertura in rialzo per Piazza  Affari dove l'indice Ftse Mib registra un progresso dello 0,65% a  15.396 punti, in spolvero anche l'All Share (+0,55% a 16.169) e  l'indice Star in progresso dello 0,18% a 9.632 punti.

7.00 Voci su Passera e Severino - Secondo il Corriere della Sera nella squadra di Monti potrebbero entrare due outsider. Corrado Passera, ad di Intesa San Paolo allo Sviluppo economico e la penalista Paola Severino alla Giustizia. Lui è considerato vicino al centrosinistra, mentre lei viene vista con simpatia dal Pdl

7.00 Critiche dai quotidiani d'area - Libero e Il Giornale, titolano in modo decisamente critico. Secondo Maurizio Belpietro "cominciamo male", mentre Vittorio Feltri scrive "non può durare molto. In vista c'è già il fallimento". Timori anche su Il Fatto Quotidiano, che teme in "inciucio" tra Pd, Pdl e Terzo Polo per escludere l'Idv

Leggi tutto