Il Pdl dice sì a Monti per un governo di soli tecnici

1' di lettura

Bersani: disponibili a un esecutivo di emergenza. Via libera anche dal Terzo Polo. Di Pietro: "Ok con riserva". No della Lega. Bossi: "Niente ammucchiate". Il Colle: no al totoministri". Videomessaggio di Berlusconi: "Il mio è stato un gesto generoso"

LA DIRETTA DI SKYTG24

Berlusconi e le dimissioni:
Supporter a Palazzo Grazioli - La festa in piazza: le foto, i video su Youtube - L'ultimo giorno da premier: foto - 12 novembre 2011: tutte le foto -La cronaca della giornata - Il premier accolto dai fischi - Tutti i video

Reazioni e approfondimenti: Alfano: appoggio a Monti per un governo tecnico - Bersani: sì a un governo di emergenza - Riuscirà Monti a pacificare l'Italia - Berlusconi:orgoglioso di quanto fatto Casini: "Monti governi fino a fine legislatura" - Il no della Lega a Monti - Da Di Pietro sì con riserva - Maroni: si chiude un'epoca - Bersani: Via Berlusconi non vanno via i problemi - Il dito medio di FormigoniLe richieste del Pdl per votare Monti - Napolitano e la crisi - La situazione economica - Il premier tra applausi e fischi - Cosa prevede la legge di stabilità

Altre foto: Da Berlusconi a Monti: le tappe della crisi

La satira: Gli Sgommati - Sora Cesira - Crozza

(in fondo all'articolo tutti i video sulla caduta del Governo)


Consultazioni a ritmo serrato al Quirinale. In un solo giorno il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano passa in rassegna tutti i gruppi e le componenti che si sono formate in questi mesi in Parlamento. E alla fine nessun colpo di scena: l'incarico a formare il nuovo governo viene conferito al senatore a vita e presidente della Bocconi Mario Monti.
Ma se tutto fila abbastanza liscio per quanto riguarda il nome del prossimo premier (a eccezione della Lega che passa all'opposizione), non c'è grande accordo, tra le forze politiche in campo, sulla durata che dovrebbe avere il nuovo esecutivo.
Per Pd e Terzo Polo, il governo Monti dovrebbe durare fino alla fine della legislatura, cioè fino al 2013. Per l'Idv e per Sel, invece, dovrebbe durare il minimo indispensabile: giusto il tempo di fare le riforme economiche che ci chiede l'Europa e una nuova legge elettorale. Analoga la linea del Carroccio e del Pdl: completate le incombenze se ne vada a casa.

La cronaca della lunga giornata del Colle.

23.19 Leconsultazioni finiranno martedì pomeriggio -
Le consultazioni di Mario Monti andranno avanti fino a martedì 15 novembre nel pomeriggio, quando si concluderanno con l'incontro con le parti sociali. Il primo incontro è alle 10,20 con la rappresentanza parlamentare dell'SVP.

22.00 - Finito l'incontro Monti Berlusconi -
Si è concluso l'incontro tra il premier incaricato Mario Monti e il presidente dimissionario Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi. Monti ha lasciato la sede del Governo in auto.

21.22 Lunedì 14 novembre le consultazioni - Le consultazioni del senatore a vita Mario Monti, presidente del Consiglio incaricato, avranno inizio lunedì 14 novembre alle ore 10 a Palazzo Giustiniani.

21.19 Monti da Berlusconi a Palazzo Chigi - Il premier incaricato Mario Monti è arrivato a palazzo Chigi per incontrare Silvio  Berlusconi.

20.11 Ue: l'incarico a Monti è un segnale che incoraggia  - L'incarico di formare un nuovo governo al senatore Mario Monti "è un nuovo segnale incoraggiante" che arriva dall'Italia. E' quanto dichiarano il presidente Ue Herman van Rompuy e il presidente della Commissione Ue Jose' Manuel Barroso.

20.04 Napolitano: "Evitare elezioni anticipate" - "Non si tratta di operare nessun ribaltamento né di venire meno all'impegno di rinnovare la democrazia dell'alternanza attraverso le elezioni. Si tratta solo di dar vita a un governo che unisca forze politiche diverse in uno sforzo straordinaria che l'attuale emergenza esige" ha detto il presidente della Repubblica Napolitano. E ha aggiunto: "Evitare elezioni precipitose. Il nuovo governo deve avere la massima convergenza". (IL VIDEO)

19.57 Monti: "Il Paese deve riscattarsi - "Intendo adempiere a questo compito con grande senso di responsabilità e di servizio verso il nostro Paese", ha detto il senatore a vita ed ex commissario europeo dopo il colloquio al Quirinale in cui il presidente della Repubblica gli ha conferito l'incarico. (VIDEO)

19.46 Napolitano dà l'incarico a Monti - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dato l'incarico a Mario Monti di creare un nuovo governo. Lo ha annunciato il segretario generale del Quirinale Donato Marra. (VIDEO)

19.27 Berlusconi: mettersi alle spalle l'aggressività -
E' arrivato il momento di mettere alle spalle ogni faziosità o gratuita aggressività" dice il presidente del Consiglio dimissionario, Silvio Berlusconi nel videomessaggio trasmesso in tv.

19.12 Videomessaggio di Berlusconi - "La mia discesa in campo ha cambiato la storia" - Mentre si attende il conferimento al senatore Mario Monti dell'incarico di formare un nuovo governo, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che ha rassegnato le dimissioni il 12 novembre, interviene con un messaggio tv per parlare della crisi e del suo passo indietro: "Un atto generoso". (VIDEO)

19.08 Monti va al Quirinale - Il senatore a vita Mario Monti è appena arrivato al Quirinale per incontrare il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. (VIDEO)

18.23 Berlusconi tra i suoi sostenitori - Bagno di folla per il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Ma quale Monti, ma quale Alfano ogni governo deve essere votato", questo uno degli slogan cantati dai sostenitori del Cavaliere davanti alla sua residenza romana.

18.12 - Alfano: sì a Monti per un governo di tecnici - - Abbiamo ringraziato il presidente Napolitano. Poi abbiamo fatto presente che un governo di larghe intese davvero poco si concilia con gli attacchi diretti contro Berlusconi. Fatte queste due premesse abbiamo dato la nostra disponibilità a conferire l'incarico al professor Monti" ha dichiarato alla fine delle consultazioni il segretario del Pdl Angelino Alfano. (VIDEO)

17.54 Manifestanti del Pdl a Roma - I manifestanti del Pdl che per circa due ore sono rimasti in Piazza del Quirinale hanno deciso di sfilare in corteo per le strade di Roma fino a Palazzo Chigi. Alcuni vorrebbero passare davanti a Palazzo Grazioli, residenza romana di Silvio Berlusconi. I partecipanti alla manifestazione sono aumentati e sono oltre cinquecento, sventolano bandiere tricolori e urlano: "Voto al popolo" e "elezioni subito". (VIDEO)

17.53 - Tremonti alla Ue: dall'Ici sulla prima casa 3,5 mld - L'eventuale reintroduzione dell'Icisulla prima casa porterebbe nelle casse dello Stato un gettito
di circa 3,5 mld di euro. E' quanto si legge nelle risposte alle 39 domande dell'Ue inviate dal ministro Giulio Tremonti. La reintroduzione sarebbe possibile grazie al decreto legislativo sul federalismo approvato dal Cdm il 24 ottobre.

17.48 - Berlusconi pensa a un videomessaggio - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, a quanto si apprende, starebbe valutando l'ipotesi di registrare un videomessaggio per spiegare la situazione che lo ha portato a dover rassegnare le dimissioni e il perché dell'appoggio ad un eventuale governo tecnico in un videomessaggio che potrebbe andare in onda già questa sera sulle tv nazionali.

17.16 Bersani: sì a un governo di emergenza -
"Lavoro, reddito, risparmi per le famiglie. Per noi prima di tutto l'Italia" queste le priorità espresse dal Pd al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "Da qui -  precisa il segretario di partito Pier Luigi Bersani - il nostro impegno per un governo di emergenza, che sia totalmente nuovo, a forte e autorevole caratura tecnica e che metta in condizione l'Italia di affrontare l'emergenza". E aggiunge: "Abbiamo consegnato al capo dello Stato la nostra disponibilità a che in questa fase il Parlamento metta mano a urgenti riforme: quella della legge elettorale, della riduzione del numero dei parlamentari, dei regolamenti di Camera e Senato. Su questo abbiamo le nostre proposte". (VIDEO)

16.41  Il Quirinale: "Il totoministri, è una confusa ridda di voci" - Il Colle non partecipa in alcun modo a qualsivoglia 'totoministri', considerandolo un esercizio del tutto gratuito e mette in guardia nei confronti di una confusa e arbitraria ridda di nomi di presunti candidati a cariche di governo. Lo si apprende da fonti vicine al presidente della Repubblica. Secondo indiscrezioni, infatti, il senatore a vita Monti sarebbe rimasto sorpreso da alcuni nomi presenti nella lista pubblicata dai diversi quotidiani in edicola.

16.20 La Russa: abbiamo la maggioranza al Senato - Quando Silvio Berlusconi dice che può staccare la spina quando vuole al governo Monti lo fa perché "abbiamo ancora la maggioranza assoluta al Senato e relativa anche alla Camera": a sottolinearlo è Ignazio La Russa, ministro uscente della Difesa. "Quelli che hanno festeggiato in maniera becera ieri sera - ha detto - hanno festeggiato non la loro vittoria ma la sconfitta di Berlusconi, e non si sono accorti che si è dimesso per spirito di responsabilità".

16.12 La Ue riceve la lettera di risposte dell'Italia -
La Commissione Ue ha ricevuto la lettera dell'Italia che contiene le 39 risposte ai quesiti di chiarimenti sottoposti da Bruxelles al governo italiano. "La lettera è stata ricevuta ed ora sarà studiata attentamente alla luce dei risultati della missione dei nostri ispettori a Roma", riferiscono all'ANSA fonti comunitarie.

16.03 Meloni: scelgano i cittadini, non i tecnocrati -
- "Francamente non ho nulla contro Monti o Bini Smaghi o Siniscalco ha dichiarato il ministro dimissionario per la Gioventù, Giorgia Meloni - Ma non ho speso i miei vent'anni di impegno politico per mettermi in fila dietro un banchiere scelto dai mercati. E non posso appassionarmi alle parole pronunciate qualche giorno fa da un nuovo Senatore a vita della Repubblica: 'Occorre cancellare il problema italiano di chi protegge la propria circoscrizione elettorale'. Sarà. Ma i governi eletti dal popolo al popolo rispondono. E i governi non eletti e fatti di tecnocrati, a chi rispondono? (VIDEO)

16.02 La Russa: tra 6 mesi si potrà votare - "Penso che fra sei mesi si potrà andare a votare": questa è la tempistica prevista dal ministro uscente della Difesa Ignazio La Russa, appena arrivato a Milano su un volo insieme al ministro della Semplificazione Roberto Calderoli e al ministro delle Riforme Umberto Bossi.

15.00 Alfano: "Su legge elettorale non decide il governo tecnico"
-  "La legge elettorale non è tema di governo, ma del Parlamento o dei cittadini se la Corte Costituzionale dice sì al referendum" ha dichiarato il segretario del Pdl Angelino Alfano, ospite della trasmissione in Mezz'ora. ""Se fallisce il tentativo Monti si va al voto" ha poi aggiunto. (VIDEO)

13.51 Ultima parte della legislatura dedicata alle riforme
-  Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ritiene che la parte finale della legislatura possa essere utilizzata anche per le riforme costituzionali. Lo si apprende da alcuni esponenti delle delegazioni che questa mattina hanno incontrato il Capo dello Stato al Quirinale per le consultazioni.

13:30 Casini: "Sosterremo Monti fino a fine legislatura" - "Sosterremo questo governo fino alla fine della legislatura, tatticismi non sono ammessi". Così il leader dell'Udc Pierferdinando Casini, dopo esser stato ricevuto dal Capo dello Stato. (GUARDA IL VIDEO)

12.55 Bossi: "No all'ammucchiata" -
Come già aveva annunciato, la Lega Nord starà all'opposizione del governo Monti. "La Lega dice no all'ammucchiata - ha detto Bossi - per ora non conosciamo il programma e diremo no" (GUARDA IL VIDEO)

12.30 Berlusconi: "Colpa dei finiani"
- Berlusconi rivendica "con orgoglio quanto siamo riusciti a fare in questi tre anni e mezzo segnati da una crisi internazionale senza precedenti nella storia": lo scrive il premier dimissionario Silvio Berlusconi in una lettera inviata al segretario nazionale della Destra, Francesco Storace, che sta celebrando a Torino il secondo congresso del partito. La "fronda" della componente finiania è stato il "peccato originale" che ha minato "il percorso di una legislatura che avrebbe dovuto essere costituente e che si è invece incagliata nelle secche di una politica che non ci appartiene".

12.20  Bossi: "Contestatori mandati dall'Europa"
- "I contestatori Berlusconi sono stati mandati dall'Europa". Così il leader della Lega Umberto Bossi, a proposito della folla che si è riversata nel centro di Roma dopo le dimissioni di Berlusconi.

12 Di Pietro: "Governo a tempo, senza politici"
- "Ci auguriamo un governo tecnico, senza politici, qualificato, che abbia rispetto per i cittadini che col referendum hanno chiesto di modificare la legge elettorale". Così Antonio Di Pietro, dopo esser stato ricevuto da Napolitano al Quirinale (GUARDA IL VIDEO). "Il governo che si sta formando "sia a tempo. Giudicheremo la squadra ed il programma" ha detto ancora. Concetti ribaditi anche su Twitter da Massimo Donadi.

11.45 Maroni: "Si è chiusa un'epoca" - "Sì è chiusa un'epoca, il Pdl ora farà parte della maggioranza, mentre la Lega andrà all'opposizione. E' una cosa che non possiamo ignorare". A dirlo il ministro del governo dimissionario Roberto Maroni, ospite de L'intervista di Maria Latella su SkyTG24. "Non sarebbe un dramma - ha aggiunto - né una novità se alle prossime elezioni la Lega dovesse correre da sola".

11.19 - Ex Fli e Pri a favore di Monti - Adolfo Urso, Andrea Ronchi e Pippo Scalia, ora nel gruppo Fareitalia, sosterranno il futuro governo Monti. Lo hanno comunicato a Giorgio Napolitano. Sì anche da parte del Partito Repubblicano (GUARDA IL VIDEO)

11.18 Liberaldemocratici a favore del governo Monti - Mario Monti è uomo di "grande capacità ed esperienza" che deve guidare un governo "saldo, forte, che dia certezze". Lo ha detto, uscendo dallo Studio alla Vetrata del Quirinale, Daniela Melchiorre, ricevuta con la delegazione dei Liberaldemocratici-Maie. Il nuovo esecutivo, ha aggiunto, dovrà vedere "la piena partecipazione dei partiti politici", e ad esso "garantiamo il nostro pieno appoggio senza condizioni".

Monti a Palazzo Giustiniani - Ha percorso a piedi, con la moglie  Elsa, il tragitto dalla chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza (GUARDA IL VIDEO) dove ha  partecipato alla messa, fino a Palazzo Giustiniani, dove è stato  accolto dagli applausi della gente. "Mi sento benissimo", ha detto il  futuro premier a chi gli chiedeva quali fossero le sue sensazioni  oggi, ringraziando per gli auguri.

ore 10.50 Altero Matteoli: "Berlusconi non è finito"
- A SkyTG24 Matteoli (VIDEO) ha detto che "se qualcuno pensa che sia la fine di Berlusconi sbaglia di grosso. Berlusconi è ancora in campo, per senso di responsabilità ha rassegnato le dimissioni. Io avrei preferito andare alle elezioni immediatamente, ma poi abbiamo discusso tra di noi come è giusto fare e io ho accettato la sintesi che è stata fatta"

10.46 Lauro (Pdl): "Monti resti fino a fine legislatura" - "Il governo Monti deve nascere in un clima di concordia nazionale per poter realizzare, con il concorso del Parlamento, le riforme strutturali, ormai indifferibili, utilizzando  l'intero scorcio della legislatura, fino al 2013". E' quanto afferma  il senatore del Pdl, Raffaele Lauro, membro della commissione Affari  costituzionali. Lauro osserva che "un governo di emergenza nazionale non può'  essere sottoposto, a priori, a scadenze temporali. Sarebbe una contraddizione in termini. Dovrà durare fino a quando durerà  l'emergenza ed essere giudicato per la capacità di realizzare i  contenuti del suo programma".

10.45 Mpa a favore del governo tecnico
- L'Mpa è "pronto a sostenere  l'eventuale governo Monti". Lo ha detto il senatore Giovanni Pistorio, al termine del colloquio al Quirinale con Napolitano. "Dal nuovo  esecutivo - ha aggiunto Pistorio - ci aspettiamo una attenzione  straordinaria ai temi della coesione sociale e nazionale e soprattutto dell'equità sociale e territoriale". Nel colloquio con il capo dello  Stato, Pistorio era accompagnato dal deputato Carmelo Lo Monte. (GUARDA IL VIDEO)

10.22 Quagliarello: "Il prossimo governo lo faranno i mercati" - "C'è un atto di responsabilità che deriva da una situazione straordinaria. Il prossimo governo lo faranno i mercati e non il popolo, è una triste considerazione ma la crisi economica ci ha messo di fronte a ciò. E' finita un'era ma bisogna salvare tutto ciò che ha cambiato questa fase come il bipolarismo". Lo afferma il vicepresidente dei senatori Pdl, Gaetano Quagliariello.

10.12 Monti scherza coi cronisti - Mario Monti ha da poco lasciato il suo albergo nel centro di Roma per andare a messa. Ai cronisti che provano a chiederli se sia emozionato per il probabile incarico che riceverà questa sera dal presidente della Repubblica per formare il nuovo governo l'economista si limita a rispondere: "Avete visto che bella giornata?" (guarda il video).

10. 09 Casini: "Rattristato dalle scene di ieri" - "Le scene di ieri sera mi hanno  rattristato: non c'è niente di peggio degli insulti dei vincitori sui vinti". Lo scrive su Twitter il leader del'Udc Pier Ferdinando Casini.

10.01 Fini lascia il Quirinale - Si è concluso al Quirinale l'incontro tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed il presidente della Camera Gianfranco Fini. Neppure Fini ha rilasciato dichiarazioni. Si è limitato a dire ai cronisti "Buona domenica di lavoro".

Piccola folla davanti al Quirinale
-  Dopo i caroselli e gli assembramenti di ieri sera, calma piatta stamane sulla Piazza del Quirinale, dove una piccola folla si è formata fin dal primo mattino nonostante sia domenica e la giornata più che fresca. Un centinaio di persone si trova lungo la balaustra che divide la piazza dalla Salita di Montecavallo, mentre le forze dell'ordine presidiano l'accesso ai colonnini che fanno da emiciclo al Portone principale.

9.32 Schifani non rilascia dichiarazioni
-  Il presidente del Senato Renato Schifani ha lasciato il Quirinale senza rilasciare alcuna dichiarazione. Gianfranco Fini è entrato nello studio di Giorgio Napolitano

9.18 Schifani al Quirinale - Con l'arrivo al Quirinale  del presidente del Senato Renato Schifani, sono iniziate le consultazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi da presidente del Consiglio.

Leggi tutto