Berlusconi, il premier più longevo

1' di lettura

Il 12 novembre 2011, dopo 1284 giorni, il Cavaliere lascia la guida dell'esecutivo. Si tratta del secondo governo più lungo della storia della Repubblica. LA SCHEDA

Berlusconi e le dimissioni: cronaca del giorno più lungo
La parabola di un premier: un racconto per immagini

Gli approfondimenti: Berlusconi, dalla discesa in campo alla panchinaIl presidente del Consiglio tra appalusi e fischi - Cosa prevede la legge di stabilità - Standing ovation del Pdl per Berlusconi - La reazione della base sul web - La fotografia economica - Napolitano e la crisi -

Le reazioni e i commenti:
Formigoni (Pdl) - Bersani (Pd) - Scilipoti - Franceschini (Pd) - Buttiglione (Udc) - Cicchitto (Pdl) Maroni (Lega) - Bocchino (Fli) - Napoli (Pdl) - D'Alema (Pd) - La Russa (Pdl) - Le parti sociali - Lagarde (Fmi) -De Bortoli (Corriere) - Ferrara (Il Foglio) - I corrispondenti internazionali

Gli album fotografici: Da Berlusconi a Monti: le tappe della crisi - L'ultimo giorno del premier al governo

La satira: Gli Sgommati - Sora Cesira - Crozza

(in fondo all'articolo tutti i video sulla crisi della maggioranza)


Silvio Berlusconi lascia palazzo Chigi dopo 1.284 giorni
alla guida dell'esecutivo, legando il proprio  nome al secondo governo più longevo della storia repubblicana, dopo  il record, nelle mani dello stesso premier, fissato con il governo in  carica dall'11 giugno 2001 al 20 aprile 2005, per un totale di 1.409  giorni.

Il governo Craxi, in carica dal 4 agosto del 1983 al 27 giugno  del 1986, scivola così al terzo posto con i suoi 1.058 giorni di  durata, e Romano Prodi scende di un gradino, dal terzo al quarto  posto, con la sua prima esperienza da premier, dal 17 maggio 1996 al 9 ottobre 1998.
Quarantadue giorni in meno per il terzo governo Moro,  833 giorni, dal 23 febbraio 1966 al 5 giugno 1968. Poi il settimo  governo De Gasperi: 704 giorni di vita, dal 26 luglio 1951 al 29  giugno 1953.
Per l'esecutivo di Antonio Segni, dal 6 luglio 1955 al 6 maggio  1957, una durata di 670 giorni. Poi ancora Prodi con il suo secondo  governo: 617 giorni in carica. Solo un giorno in meno, 615, per il  sesto governo Andreotti, dal 22 luglio del 1989 al 29 marzo del 1991. 

Ma se il record è di Berlusconi, il primato per l'esecutivo più breve spetta ad Andreotti: il suo primo governo resta in carica per  soli 9 giorni, dal 17 al 26 febbraio del 1972.
Tra i governi più longevi, diversi esecutivi guidati da Alcide De Gasperi. Ma al nome  dello statista Dc è legato anche uno dei governi meno duraturi:  l'ottavo, del 1953, con appena 12 giorni.
La crisi di governo più lunga, 126 giorni, è quella del 1979, dopo il quinto governo  Andreotti.

Leggi tutto