Governo, due ore di incontro Monti-Berlusconi

Silvio Berlusconi lascia Palazzo Grazioli per incontrare Mario Monti a Palazzo Chigi
1' di lettura

Primo confronto ufficiale a Palazzo Chigi tra il neosenatore a vita, candidato a guidare un esecutivo di transizione, e il premier dimissionario.

Gli approfondimenti: Napolitano e la crisi - La Lega pensa già all' opposizione - La reazione della base sul web

Le reazioni e i commenti:
Maroni (Lega) - Napoli (Pdl) - D'Alema (Pd) - De Bortoli (Corriere) - Ferrara (Il Foglio) - Le parti sociali - Lagarde (Fmi)

Le foto: Il toto-ministri - Senato, primo giorno di MontiBerlusconi senza maggioranza - L'album fotografico

La satira: Gli Sgommati - Sora Cesira - Crozza

(in fondo all'articolo tutti i video sulla crisi della maggioranza)


E' durato circa due ore l'incontro tra il premier uscente Silvio berlusconi e il neosenatore a vita Mario Monti.
La notizia dell'incontro era attesa dalla prima mattinata. La formalizzazione era arrivata poco dopo le 13: Mario Monti e Silvio Berlusconi si incontrano a Palazzo Chigi. Il neosenatore a vita, a cui probabilmente spetterà l'incarico di provare a formare un governo dopo le dimissioni del premier che dovrebbero arrivare  subito dopo l'approvazione della legge di stabilità, arriva nella sede del governo da un ingresso laterale e si ferma a lungo.

La colazione di lavoro tra Berlusconi e Monti si svolge dalle 14  nell'appartamento del presidente del Consiglio al terzo piano di Palazzo Chigi.

Era stata la presidenza del Senato a comunicarlo attraverso il suo ufficio stampa: "Il senatore a vita, professor Mario Monti, ha accolto l'invito rivoltogli dal Presidente del Consiglio dei Ministri, onorevole Silvio Berlusconi, ad un incontro che avverrà oggi a Palazzo Chigi, alle ore 13,45".

L'esito dell'incontro Monti-Berlusconi era molto atteso per comprendere se il leader del Pdl avrebbe deciso di appoggiare un esecutivo guidato dall'ex commissario europeo. La Lega si è già chiamata fuori. Al colloquio hanno partecipato anche il segretario del Pdl Angelino Alfano e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

In queste giornate convluse di incontri e dichiarazioni, i due protagonisti della possibile staffetta a Palazzo Chigi non hanno finora mai parlato. 
Ad attendere il Cavaliere e il senatore a vita davanti alla sede del governo, una folla di giornalisti, cameramen e fotografi in piazza Colonna. Off limits invece per curiosi, passanti e turisti che hanno seguito l'arrivo delle auto blu dalle transennne presidiate dalle forze ordine.  Berlusconi è arrivato in auto con la scorta da Palazzo Grazioli. Il senatore Monti è entrato sfuggendo alle telecamere da un ingresso laterale e ha lasciato Palazzo Chigi alle 16 per tornare poi all'hotel Forum dove, in questi giorni di frenetica attività nella Capitale, risiede.

Leggi tutto