Forzasilvio.it chiede: "E ora che fare?"

1' di lettura

Il network ufficiale del premier chiede agli iscritti un parere sulla linea da adottare dopo le dimissioni: tornare subito alle urne o accettare nuove maggioranze allargate? Il sito intanto suggerisce una risposta: "Berlusconi o elezioni"

Guarda anche:
Chi sarà il nuovo premier? Le scommesse dei bookmaker inglesi
Silvio, "l'unto del Signore" tradito "come Gesù"

di Greta Sclaunich


La mail arriva poco prima delle 21, con il titolo “E ora che fare?”. La manda il sito Forzasilvio.it, che invita tutti i suoi iscritti a partecipare a un focus group sul tema: cosa deve fare Silvio Berlusconi dopo le dimissioni. Le opzioni previste dal network ufficiale del premier sono quattro: al voto prima possibile un nuovo governo con Pdl - Lega - Terzo polo, un governo Pdl - Terzo polo - Pd, un governo con tutti i partiti dentro.

IL TEST
- Il testo della mail recita: “Nel suo colloquio di ieri con il presidente Napolitano, Berlusconi ha indicato con chiarezza che dopo il suo governo si deve tornare a dare la parola al popolo. Oggi politici e giornalisti discutono di altre ipotesi. Tu cosa ne pensi?”. Da qui si salta all'interno  dell'area del sito dedicata ai focus group dove si può scegliere tra le quattro opzioni: 1) Al voto prima possibile, 2) Un nuovo governo con Pdl, Lega e Terzo Polo, 3) Un governo con Pdl, Terzo Polo e Pd e 4) Un governo con tutti i partiti dentro. Non è chiaro da chi verranno poi letti i risultati del test. Si spiega soltanto che l'iniziativa serve a “definire meglio la nostra azione e le successive iniziative politiche e di comunicazione”.
Quale sia invece la linea preferita dai gestori del sito sembra decisamente più chiaro. In homepage infatti campeggia il banner "Berlusconi o elezioni". una posizione però non condivisa da tutto il Pdl, dove nelle ultime ore si moltiplicano invece le aperture a un'ipotesi di transizione.

I COMMENTI DEGLI INTERNAUTI
- Di tutt'altro parere invece i frequentatori del sito, che nell'area "Notizie" commentanto l'intervista rilasciata dal Cavaliere a Mario Calabresi per La Stampa.
Si va da “Silvio resisti fino a fine legislatura” (appello di Giovanni Mangiaracina) a “Io non voterò più se non ci sarai” (“ultimatum” di Annabella Arcangeli). Marco Griffini chiede il voto, “a qualsiasi costo. Facciamo vedere di non avere paura”, Andrea Magazzù prega invece Berlusconi di “non continuare a sbagliare. Porta avanti quanto deciso col presidente Napolitano e poi dimettiti, per lasciare posto ad Alfano”.
Sito che vai, commenti che trovi. Lo stesso articolo, postato sulla pagina Facebook di Silvio Berlusconi, raccoglie oltre 2mila commenti: attestazioni di stima e affetto ma anche commenti sarcastici e litigiosi botta-e-riposta tra internauti.

Leggi tutto