Bersani: "Berlusconi si dimetta, la maggioranza non c'è più"

1' di lettura

Il segretario del Pd dopo il voto della Camera sul rendiconto: "Il premier rimetta il suo mandato al Capo dello Stato. Se non lo fa, cosa che non oso credere, le opposizioni prenderanno ulteriori iniziative. Così non si può andare avanti". VIDEO

Guarda anche:
Rendiconto: la maggioranza si ferma a quota 308
Transfughi a quota 115: se il deputato cambia casacca
Crisi nella maggioranza: tutte le immagini

(In fondo all'articolo tutti i video sulla crisi nella maggioranza)

"Questo voto ha certificato, su un atto dirimente per la governabilità del Paese, che il governo non ha la maggioranza in quest'Aula. Ora Berlusconi deve dimettersi”.
Pochi minuti dopo il voto della Camera che ha approvato il rendiconto di bilancio con 308 voti e 321 astenuti, prende la parola il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani: “Berlusconi rassegni le sue dimissioni e rimetta il mandato al Capo dello Stato", dice il segretario democratico scatenando la reazione stizzita dello stesso Berlusconi (guarda il video dal TgLa7) e quella del deputato Pdl, Maurizio Paniz ("Chiedono le dimissioni? Che novità")
"Rassegni le dimissioni – ha ripetuto Bersani – e sia chiaro che sei lei non lo facesse, ma non oso credere che lei non lo faccia, le opposizioni considererebbero iniziative ulteriori perché così non possiamo andare avanti", ha detto riferendosi alla mozione di sfiducia.

"Tutti sappiamo - ha detto Bersani - che l'Italia corre nei prossimi giorni il rischio di non avere accesso ai mercati finanziari, con tutto quello che questo significa. Tutti sappiamo altrettanto bene che in modo conclamato e riaffermato noi abbiamo un problema di credibilità di questo governo. Non si pensa che questo governo sia in grado di reggere la situazione e di affrontarla. Oggi noi abbiamo avuto con questo voto la certificazione che questo deficit di credibilità è fondato su dei numeri che si sono espressi. Il rendiconto è sopravvissuto non per mano del governo ma per mano di parlamentari che credono ci voglia un altro governo", ha concluso Bersani.
Sulla stessa lunghezza d'onda anche il commento del capogruppo del Pd, Dario Franceschini, che a SkyTG24 ha dichiarato: "In un paese normale Berlusconi si dimetterebbe".

Leggi tutto