Il Times contro Berlusconi: "Un clown, deve dimettersi"

1' di lettura

Il quotidiano londinese attacca il presidente del Consiglio italiano accusato di aver acutizzato l’attuale crisi: "La lettera d’intenti inviata all’Unione Europea è senza impegni specifici. Così minaccia tutti i partner dell’Italia nell’eurozona"

Guarda anche:
Lettera alla Ue, sui licenziamenti è scontro totale
La Ue all'Italia: "ora un calendario delle riforme"
Lettera del governo all’Ue: dal 2006 in pensione a 67 anni
I militanti Pdl: "Silvio, se tocchi le pensioni perdi voti"

"Berlusconi si deve dimettere immediatamente". Il Times di Londra non usa mezzi termini nel suo editoriale di prima pagina e spara ad alzo zero contro il presidente del Consiglio italiano. "L'Europa è nauseata da questo clownesco primo ministro la cui noncuranza, irresponsabilità e codardia politica ha tanto esacerbato la crisi attuale".
Il quotidiano londinese prosegue con un'analisi spietata degli anni di Berlusconi alla guida del Paese. "Sono il suo totale fallimento, dopo otto anni di governo, a introdurre riforme significative allo sclerotico sistema politico italiano, la ripetizione di promesse disattese e la cattiva gestione della terza economia europea ad aver distrutto la sua credibilità e a minacciare l'esistenza di tutti i partner dell'Italia nell'eurozona". Se l'Italia non può essere salvata, sottolinea infatti il Times, "non può essere salvato l'intero esperimento dell'euro".

La lettera d'intenti consegnata da Silvio Berlusconi viene poi giudicata "senza impegni specifici" e frutto di un patto dell'ultimo minuto con Umberto Bossi in cambio di "elezioni anticipate lampo" così da sfruttare "la disorganizzazione dell'opposizione".
"Questo - scrive il Times - è il peggiore dei mondi possibili". Senza un chiaro percorso che convinca i partner europei, argomenta, la Banca Centrale Europea non potrà acquistare i titoli di Stato italiani ed evitare cos che il Paese venga travolto dal rifinanziamento del debito.

"Due mesi fa - conclude il Times - questo giornale mise in guardia sul fatto che l'incoscienza di Berlusconi stava trasformando un problema locale in un disastro emergente. Quel disastro ha ora inghiottito l'Italia e i suoi vicini. Il miglior servizio per il suo Paese sarebbero ora quello di dimettersi immediatamente".

Leggi tutto