Santo Versace: "Non darò la fiducia a Berlusconi"

1' di lettura

L’ex deputato del Pdl, passato al gruppo misto, annuncia a SkyTG24 che non darà il suo appoggio al governo, atteso dal voto decisivo di venerdì in Aula: "Serve un esecutivo di unità nazionale per fare le riforme strutturali che servono al paese". VIDEO

Guarda anche:
Berlusconi: "La crisi sarebbe da irresponsabili"
Napolitano: "Sta a Berlusconi indicare una soluzione"

(in fondo all'articolo tutti i video sulla crisi della maggioranza)


Santo Versace non voterà la fiducia al governo Berlusconi venerdì. Il deputato che ha lasciato il Pdl per entrare nel gruppo misto lo annuncia a SkyTG24, spiegando di essere al lavoro per "ricreare un gruppo" che pensi all'interesse del paese e  sia inattaccabile dal punto di vista morale, perché "per un uomo  politico la condotta privata è molto seria, deve essere di esempio". Versace torna a chiedere la nascita di un governo "di unità  nazionale" per "fare le riforme strutturali" che servono al paese.
Il deputato aveva lasciato il Pdl lo scorso 29 settembre dicendo: "A me piace lavorare, e nel partito di Berlusconi non hanno bisogno di uno che lavora".
Intanto giovedì 13 ottobre Berlusconi riferirà in Parlamento. Il giorno dopo ci sarà il voto di sfiducia.

Leggi tutto