Pdl, Berlusconi pensa a nuovo nome e scherza: "Forza Gnocca"

1' di lettura

Il premier ostenta sicurezza sulla tenuta del governo: "Ridicolo chiederci di fare un passo indietro, arriveremo al 2013 e daremo un nuovo nome al Popolo della libertà". Ma per Bossi "arrivare a fine legislatura è obiettivamente complicato"

Guarda anche:
Il Pdl e il "brand" ingombrante del Cavaliere
Pdl e dintorni: l'album fotografico

"Andremo avanti fino al 2013, perché il nostro obiettivo è completare le riforme e il programma. Questo a meno di imprevisti". Così il premier Silvio Berlusconi, conversando con alcuni parlamentari del Pdl alla Camera. Ma l'alleato Bossi si mostra meno ottimista sul futuro dell'esecutivo: "E' meglio andare a votare prima del 2013. E' obiettivamente complicato andare alle elezioni per questa data, meglio prima" ha detto infatti il leader della Lega alla Camera (IL VIDEO).

Il premier in mattinata aveva insistito sulla tenuta del governo: "Ci fanno ridere quando dicono che serve un passo indietro di questo governo e ne arriva un altro. E cosa fa il nuovo governo? Ma andiamo" ha detto Berlusconi, nel parlare coi giornalisti arrivando alla Camera per le votazioni sul disegno di legge sulle intercettazioni.

Il Cavaliere ha negato inoltre ogni screzio con Giulio Tremonti, accusato da un numero crescente di ministri di essere incapace di pianificare misure di stimolo per la crescita del Paese: "Con Tremonti c'è assoluta concordia. Il problema è che non si possono fare le nozze con i fichi secchi. "Non posso pretendere che Tremonti abbia le mie stesse idee su tutto - ha detto ancora - siamo però legati da una amicizia trentennale e quindi ci confrontiamo".

Il premier ha espresso infine la volontà di cambiare il nome del partito: "Popolo della libertà non è nel cuore della gente". "Non penso a "Forza Silvio" ha poi precisato, smentendo le indiscrezioni di stampa:: "Stiamo facendo degli studi per un nuovo nome del partito, dobbiamo ovviamente vedere se riusciamo a lanciarlo". Poi ha scherzato: "Mi dicono che il nome che avrebbe maggiore successo è Forza Gnocca". Intanto, però, c'è chi lo prende sul serio: nella serata del 6 ottobre all'indirizzo forzagnocca.it compare una copia del sito del Pdl. Stessa homepage, stessi contenuti.

Battuta non gradita dalla Vice Presidente del gruppo Pdl alla Camera e Responsabile Nazionale per le Pari Opportunità non gradita Barbara Saltamartini. "Conosciamo e apprezziamo tutti l'ironia e la grande simpatia del Presidente Berlusconi - ha commentato - ma a volte anche la battuta più riuscita può risultare fuori luogo e poco spiritosa come accaduto sull'ipotesi di individuare un nuovo nome per il nostro Partito. In questo momento non dobbiamo prestare il fianco a facili strumentalizzazioni".

Bossi: "Complicato arrivare al 2013". IL VIDEO



Leggi tutto