Gelmini, il Cern e il Gran Sasso. La nota del Ministero

1' di lettura

"La scoperta del Cern di Ginevra e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è un avvenimento scientifico di fondamentale importanza." IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA

Leggi anche:
Il Cern: "Superata la velocità della luce"

La Gelmini e quel tunnel tra Cern e Gran Sasso
Gaffe della Gelmini, l'esperto: il tunnel c'è, ma è di un km
Twitter, il "tunnel fantasma" della Gelmini fa ridere il web

Il 23 settembre 2011, il sito Internet del Ministero dell'Istruzione, pubblicava il comunicato stampa dal titolo "La scoperta del Cern di Ginevra e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è un avvenimento scientifico di fondamentale importanza."

La nota, a firma del ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, riportava la notizia rivelatasi non corretta di un tunnel tra il Cern e il Gran Sasso e all'investimento milionario del Miur per realizzare la fantomatica galleria. Il 4 ottobre 2011, sul sito del Ministero non c'è più traccia della nota. Qui di seguito il testo originale della comunicazione che ha generato polemiche e ilarità.

"Rivolgo il mio plauso e le mie più sentite congratulazioni agli autori di un esperimento storico. Sono profondamente grata a tutti i ricercatori italiani che hanno contribuito a questo evento che cambierà il volto della fisica moderna. Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il mondo. Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l'esperimento, l'Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro. Inoltre, oggi l'Italia sostiene il Cern con assoluta convinzione, con un contributo di oltre 80 milioni di euro l'anno e gli eventi che stiamo vivendo ci confermano che si tratta di una scelta giusta e lungimirante"."

Leggi tutto