Romano, dai guai giudiziari alla discussa nomina a ministro

1' di lettura

Due inchieste: una per concorso esterno in associazione mafiosa, l’altra per corruzione. Nasce da qui la mozione di sfiducia contro Saverio Romano, nominato ministro delle Politiche agricole a marzo con forti riserve da parte di Napolitano. IL VIDEO

Guarda anche:
Saverio Romano nuovo ministro: i dubbi di Napolitano
Mafia, due mozioni di sfiducia contro il ministro Romano
Chiesta l'imputazione coatta per il ministro Romano

Una nomina al dicastero delle Politiche agricole controversa. È nata così l’avventura in questo governo del ministro Saverio Romano, classe ’64. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, lo scorso 23 marzo espresse con una nota forti riserve sulla sua nomina.
Sulla testa del ministro Romano pendono infatti due inchieste: una per concorso esterno in associazione mafiosa, l'altra per corruzione. Nel servizio di SkyTG24, qui in alto, la ricostruzione della sua vicenda, politica e giudiziaria.

Leggi tutto