Manovra: "sconti alla Casta", "poche misure per la crescita"

1' di lettura

Sui giornali le analisi sul testo approvato dal Senato. I quotidiani denunciano "la furbata dell'ultimo minuto": meno tagli alle indennità dei parlamentari professionisti. Il Cdm approva il dl costituzionale sul pareggio di bilancio. RASSEGNA STAMPA

Tensione davanti al Senato, scontri e fumogeni: FOTO

Guarda anche:

Manovra, ok dal Senato con la fiducia. Tensione all'esterno
Fiducia sulla manovra, torna la tassa di solidarietà
Di Pietro: il Paese si vergogna di questo governo
Salve le feste del 2 giugno, 1 maggio e 25 aprile

(in fondo all'articolo tutti i video sulla manovra)

Con 165 sì, 141 no e tre astenuti, il Senato ha votato mercoledì sera la fiducia sul maxiemendamento che riscrive la manovra economica di Ferragosto sul risanamento dei conti pubblici. Per centrare il pareggio di bilancio, l'impatto che il provvedimento avrà nel 2013 è di 54, 2 miliardi.  Mentre in Aula si votava, tafferugli sono andati in scena nel centro di Roma per la protesta dei Cobas.
Il decreto passa da oggi all'esame della Camera e in mattinata il Consiglio dei ministri si è riunito sui ddl costituzionali che stabiliranno la soppressione di alcune Province e sulle norme sul pareggio di bilancio da inseririre nella Costituzione. Secondo quanto si apprende quest'ultimo è già stato approvato dal governo.
Sempre oggi la Bce si riunisce a Francoforte per decidere sull'uteriore acquisto di titoli di Stato di Italia e Spagna.

Intanto, sui quotidiani in edicola, ampio spazio è dato aii commenti e alle analisi sul testo approvato a Palazzo Madama.
Il Sole 24 Ore, nel fondo di Luigi Guiso, parla di "Un pareggio di bilancio ‘obtorto collo’” arrivata "solo dopo insistente pressioni degli organismi internazionali, dell’opinione pubblica italiana ed europea, di reazioni allarmate dei mercati”.
Sul Corriere della Sera Alberto Alesina nell’editoriale dal titolo “Le tre lezioni (subito) dimenticate” azzarda una previsione, "sperando di essere smentito": "Da oggi fino alle prossime elezioni si farà ben poco [...] si toglierà temporaneamente il dolore al malato Italia che penserà di essersi risanato. Illudere i malati non è sempre la strategia migliore”.
Su Repubblica, che apre col titolo "Sì alla manovra tra le proteste", cinque economisti giudicano il provvedimento: "Nessun progetto per rilanciare l’economia” è il titolo che sintetizza il parere degli esperti.
Sulla Stampa, come su altri giornali, ampio spazio alla stima del Codacons sull’impatto dell’innalzamento dell’Iva sulle nostre tasche: "La tassa sui consumi costerà 385 euro in più a famiglia" titola il quotidiano diretto da Mario Calabresi.

Tra gli aspetti su cui si concentrano i giornali, poi, lo sconto approvato a sorpresa sui tagli alle indennità dei parlamentari professionisti (che passa dal 50% del totale al 20% per la parte eccedente i 90mila euro e al 40% per la parte eccedente i 150mila). "Costi della politica, sconto ai parlamentari” scrive il Corriere, mentre il Messaggero titola efficacemente  "La furbata dell’ultimo minuto"  e il Giornale dedica all’argomento il titolo di apertura: "La Casta si fa lo sconto".

Leggi tutto