Manovra, i piccoli comuni si mobilitano sul web

1' di lettura

Maratona online con gli amministratori dei centri più piccoli preoccupati per gli effetti dei provvedimenti del governo. "A rischio le realtà periferiche e marginali che stanno già subendo grossi tagli ai servizi"

Guarda anche:
"I Comuni non si toccano!": protesta a Torino contro la manovra
Province e Comuni, ecco quelli che rischiano di sparire
Manovra, i sindaci tornano in piazza uniti contro i tagli

(in fondo all'articolo tutti i video sulla manovra economica)

Non si ferma la protesta dei piccoli comuni contro la manovra del governo. Dopo le proteste in strada delle ultime settimane gli amministratori dei centri più piccoli, molti dei quali rischiano di sparire (anche se le ultime modifiche della manovra dovrebbero salvarli) tornano in campo per lanciare il loro segnale d'allarme. E questa volta lo hanno fatto in rete, con una maratona online aperta a tutti. La maratona, nel corso della quale sono intervenuti i primi cittadini di diverse realtà italiane, si è svolta mercoledì 31 agosto dalle 12 alle 18. Questa invece la pagina con domande e commenti degli utenti.

"La nostra preoccupazione – spiega Oreste Giurlani, Presidente di Uncem Toscana - è rivolta soprattutto a quelle realtà territoriali periferiche e marginali che stanno già subendo grossi tagli ai servizi, penso alla scuola, al trasporto pubblico locale, ai servizi postali, agli ospedali, e tutti quei servizi di prossimità che rendono un realtà funzionante. Questa manovra del governo rischia di far cadere le piccole realtà territoriali in gravissime condizioni, e di non poter garantire più i servizi minimi ai cittadini".

Leggi tutto