Gli indignados siciliani: "Pranzo onorevole a 9 euro"

Facebook: l'iniziativa del movimento "Forchette rotte"
1' di lettura

Il gruppo "Forchette rotte", nato su Facebook qualche mese fa, torna a protestare contro i privilegi della casta. "Il 21 settembre distribuiremo un buono per mangiare come un deputato dell'Assemblea regionale siciliana". Scopri il menu

Guarda anche:
Facebook si infuria per il menù del Senato
La Rete contro la manovra: stop ai privilegi della "Casta"
Gli "onorevoli" vitalizi dei deputati italiani

"Con il nostro futuro non ci mangia più nessuno". I giovani siciliani, già ribattezzati i nuovi "indignados" (nome del movimento di piazza nato in Spagna) non ci stanno e tornano a mobilitarsi contro i privilegi della casta. A finire nel mirino del gruppo delle "Forchette rotte", costituitosi un paio di mesi fa e attivo soprattutto su Facebook e Twitter con campagne contro gli sprechi, sono i prezzi ridottissimi dei menu riservati ai politici italiani. Ma attenzione, spiegano sul social network, "il costo del pranzo dei senatori rispetto a quello dei deputati siciliani fa ridere. Con 9 euro mangiano un antipasto alla siciliana, spaghetti con le vongole, frittura di triglie, contorno, frutta e caffè".

Ed ecco che il 21 settembre il movimento delle Forchette Rotte distribuirà a tutti un buono pasto da 9 euro per mangiare come un deputato dell'Assemblea regionale siciliana e consumare a un prezzo da "onorevole". Il ticket sarà distribuito davanti ai supermercati quando l'Assemblea regionale riaprirà dopo la pausa estiva.

Nel dettaglio, i prezzi praticati dal ristorante riservato ai deputati siciliani sono di 1,21 euro per un antipasto all'italiana, 1,85 euro per gli spaghetti alle vongole, 2,78 euro per la frittura di triglie, 0,93 centesimi per il contorno, 1,13 euro per una macedonia di frutta e 0,36 centesimi per un caffè. Totale, 9 euro. "Meno di una pizza e una bibita che i ragazzi siciliani pagano in un qualsiasi locale dell'isola", commentano le "Forchette Rotte".

Leggi tutto