Bossi: “L’euro un errore storico, Sud Italia come la Grecia"

1' di lettura

Il leader della Lega torna a criticare la moneta unica e attacca il Meridione che "rischia di fallire", mentre i padani "possono farcela". VIDEO

Guarda anche:
Berlusconi e Tremonti: "Pareggio di bilancio nel 2013"
Pd: "Da irresponsabili non modificare la manovra"
Pareggio di bilancio: una scelta imposta dalla Bce

Secondo il leader della Lega Umberto Bossi  solo il Nord Italia è in grado di reggere all'impatto della crisi con una moneta forte come l'euro, mentre il Meridione rischia di fallire. Dopo aver criticato l'adesione dell'Italia alla moneta unica (definendola un errrore storico) e Carlo Azeglio Ciampi, il leader della Lega Nord, durante un comizio a Pontida, ha sostenuto che oggi "l'euro è una moneta forte in uno Stato debole". Quando l'Italia è entrata nell'euro, ha ricordato, lo ha fatto con paesi come "l'Irlanda che faceva le padelle, la Grecia che non faceva un cazzo, e il nostro Sud che faceva, come la Grecia, un cazzo". "Forse noi padani potremo resistere e riusciremo a farcela - ha aggiunto - non certo il Sud, il Sud fallisce".

Leggi tutto