Berlusconi: "La Lega non ha rispettato gli impegni"

Silvio Berlusconi
1' di lettura

Il presidente del Consiglio, prima delle vacanze, lancia una stoccata all'alleato: "Io non ho problemi, sono loro ad averne". Da Monza però Bossi assicura che il dissidio è chiuso. Calderoli: "Il premier mangerà il panettone e la colomba"

Guarda anche:
Berlusconi: "Non c'è nessun rischio per il governo"
Maggioranza nel caos dopo il caso Papa
I leghisti sul web stanno con Maroni

Resta gelido il rapporto tra Silvio Berlusconi e la Lega Nord. Lasciando Palazzo Grazioli il premier ha detto, riferendosi al Carroccio:"Non c'è nessun problema, sono loro ad avere un problema". Ai giornalisti che insistevano nel chiedergli se, a questo punto, è la Lega ad avere un problema con il presidente del Consiglio, Berlusconi risponde: "Beh, è evidente... Scusate, chi è che aveva preso un impegno e non lo ha rispettato nel voto in Parlamento? Tanto è vero - conclude il premier - che al Senato questo impegno è stato mantenuto", dice riferendosi ai recenti voti sul 'caso' Papa e su quello Tedesco. Infine, i giornalisti chiedono insistentemente se ha sentito al telefono il leader della Lega Umberto Bossi, ma Berlusconi non risponde alla domanda, dicendo semplicemente: "Vi inventate tutto...". Sulla possibilità, invece,  che la leadership del Carroccio possa cambiare, Berlusconi sembra scettico: "La Lega è Bossi e Bossi è la Lega" dice.

Da Monza, dove si trovava per inaugurare le sedi settentrionali dei ministeri, Umberto Bossi si limita a rispondere "chiedetelo a lui" a chi gli chiede come va con Berlusconi. Poi, il Senatur aggiunge: "L'ho sentito ieri per telefono dal mio letto di ospedale in Svizzera". A questo punto il Senatur ritiene che "sia chiusa" la questione su eventuali dissidi. Anche Roberto Calderoli tenta di gettare acqua sul fuoco, spiegando che Berlusconi "mangerà sia il panettone che la colomba".

Leggi tutto