Letizia Moratti dice addio all'Expo 2015

Giuliano Pisapia e Letizia Moratti all'Assemblea Generale del Bie
1' di lettura

L'ex primo cittadino di Milano rinuncia al ruolo di commissario speciale del governo, che ricopriva dal 2008. La decisione è stata presa per "rispetto del nuovo sindaco Giuliano Pisapia"

Tutta colpa di Pisapia, il tormentone diventa un libro

AMMINISTRATIVE 2011
: LO SPECIALE LE FOTO -

PIGIA PIGIA:
Milano, Napoli e le "dimensioni" dei Comuni al voto nel nuovo format di Beautiful Lab

Letizia Moratti ha deciso di rinunciare al ruolo di commissario speciale del governo per l'Expo che aveva dal 2008.
"Ho informato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi - ha spiegato l'ex sindaco di Milano - della mia decisione di dimettermi". La Moratti ha infatti spiegato che con le elezioni del 29 e 30 giugno (qui il dettaglio di Milano) si è formata una nuova maggioranza e c'è ora un nuovo sindaco. "E' con il dovuto rispetto per il nuovo sindaco Giuliano Pisapia e della coalizione che lo sostiene  - ha aggiunto - che intendo rinunciare al mio ruolo di commissario speciale di Expo 2015". 

L'annuncio dell'ex primo cittadino è arrivato da Parigi dove, insieme al nuovo sindaco del capoluogo lombardo, partecipa all'Assemblea Generale del Bie, il Bureau International des Exposition, che dovrà valutare lo stato di avanzamento dei lavori dell'Expo milanese.
Tra le polemiche che ruotano attorno all'esposizione universale, lunedì 13 giugno il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha annunciato che la newco che
si occupa dei terreni su cui dovrà svolgersi Expo ha firmato il contratto di acquisizione delle aree di proprietà dalla famiglia Cabassi per una cifra pari a circa 49,6 milioni di euro. 

Tutti i video sulle elezioni comunali a Milano

Leggi tutto