Web, quelli che ridevano al seggio e ridono ora sul quorum

1' di lettura

Il gruppo su Facebook "Anche a me è scappato un sorriso mentre votavo SI sul legittimo impedimento" ha raccolto migliaia di adesioni in poche ore. E già domenica 12 su Youtube girava un video ironico sullo shock in casa Pdl per i risultati del referendum

Guarda anche:
LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

REAZIONI: Tutti i commenti - Bersani (Pd) - Alfano (Pdl) - Di Pietro (Idv) - Orlando (Idv)

FOTO: La festa dei comitati - La stampa estera - Chi ha preferito il mare al seggio

APPROFONDIMENTI: Bersani, spallata al governo? Sì, no, forse - Web, quelli che ridevano al seggio e ridono ora sul quorum - Quorum raggiunto in tutte le regioni d'Italia - Milano, via libera ai referendum sull’ambiente

La lunga corsa al quorum è finita. E ora che tutti e 4 i referendum hanno superato la soglia del 50+1 la rete festeggia persino con fuochi d'artificio. Per settimane intere, infatti, gli elettori attivi su Facebook hanno invaso le bacheche virtuali con inviti al voto, petizioni e video esilaranti.
“Io ho votato. E voi, che avete rotto per mesi su Faccialibro?” scrive ironico un utente, a dimostrazione del fatto che la campagna internettiana è stata davvero pressante.

Tra tutti, è stato quello sul legittimo impedimento il quesito più bersagliato. Il gruppo “Anche a me è scappato un sorriso mentre votavo SI sul legittimo impedimento” in un solo giorno ha riscosso il piacere di oltre 20 mila utenti (dato aggiornato alle 18 di lunedì 13 giugno).
E c'è anche chi, ancora prima di conoscere il risultato definitivo per ciascuno dei 4 referendum su acqua, nucleare e legittimo impedimento, immaginava come gli elettori del Pdl di ritorno da un weekend in una località esotica avrebbero appreso il risultato delle urne.
Riprendendo una scena del noto film “L’aereo più pazzo del mondo”, la hostess informa i passeggeri che “nonostante il nostro invito ad andare al mare e le previsioni farlocche che abbiamo diffuso, purtroppo è stato raggiunto il quorum ai referendum”. La notizia viene accolta con silenzio misto a rassegnazione. Solo quando viene annunciato che “è passato il legittimo impedimento”, scoppia il caos; la gente si alza in piedi, la collera e il panico esplodono e rischiano di mandare in tilt il sistema di areazione dell’aeromobile. A nulla servono le rassicurazioni della hostess che avverte: “Ghedini ci salverà”.

Guarda il video




E anche il film su Hitler, 'La caduta', oggetto di svariate parodie è già stato rivisitato per commentare il risultato del referendum.

Guarda il video



"Missione riuscita“ è il coro che si leva da Facebook. "Un risultato oltre ogni previsione - esulta un utente sulla pagina "Vota sì al referendum contro il nucleare". E aggiunge: "E' la vittoria di Internet, di Facebook, di Twitter, dei blog e dei comitati e la sconfitta della televisione. La sconfitta di chi credeva che gli Italiani se ne fregassero delle problematiche reali. Un voto che finalmente non è manovrato dai partiti". "L'Italia è un Paese capace di futuro - scrive il gruppo WWF Lombardia - Grazie a tutti i social network e a noi che li usiamo".
E se il presidente del Consiglio dichiara “addio nucleare”, ecco che il Web risponde “addio Berlusconi”. (Guarda la vignetta di diversamente occupati).
Esulta anche il Comitato 2 sì per l’acqua, che invita gli elettori a scendere in piazza a Milano a festeggiare. E i sostenitori del voto contro il nucleare si regalano "We are The Champions" dei Queen.

Leggi tutto