Referendum, Orlando: “E’ un no alla linea Bossi-Berlusconi”

1' di lettura

Il portavoce dell’Idv a SkyTG24: “Il clima è di grande festa per l’alto numero dei partecipanti. I cittadini hanno mandato un messaggio: la sovranità appartiene al popolo. L’Italia si è stancata di dare ascolto alle parole del premier”

Guarda anche:
LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

REAZIONI: Tutti i commenti - Bersani (Pd) - Alfano (Pdl) - Di Pietro (Idv) - Orlando (Idv) - Vendola (Sel)

FOTO: La festa dei comitati - La stampa estera - Chi ha preferito il mare al seggio

APPROFONDIMENTI: Bersani, spallata al governo? Sì, no, forse - Web, quelli che ridevano al seggio e ridono ora sul quorum - Quorum raggiunto in tutte le regioni d'Italia - Milano, via libera ai referendum sull’ambiente


"E' stato un no all'invito di Berlusconi e Bossi a non andare a votare, non sono più in sintonia con il Paese, chiusi nella loro alleanza" così il portavoce dell’Italia dei Valori Leoluca Orlando commenta a SkyTG24 i dati sul referendum. "L'Italia ormai si è stancata di dare ascolto alle parole premier, ben diversa sarebbe stata la voce del premier se fosse andato a votare".

Nella sede del partito, promotore dei quesiti sul nucleare e sul legittimo impedimento, poco dopo le 15 sono subito iniziate le feste e i brindisi. “Il clima è di grande soddisfazione per l’alto numero dei partecipanti. E’ certo che gli italiani hanno mandato un messaggio: la sovranità appartiene al popolo e non al pubblico televisivo condizionato dall’informazione con il bavaglio né a quello dei sondaggi taroccati. Uomini e donne si sono recati in carne ed ossa per avere un’Italia libera dal nucleare, libera dalle speculazioni dell’acqua, in cui tutti sono uguali di fronte alla legge. Il merito è di tutti coloro che hanno partecipato a questa straordinaria esperienza di democrazia” ha concluso Orlando.

Tutti i video sul referendum:

Leggi tutto