Referendum, Vendola: "Vince l'Italia dei beni comuni"

1' di lettura

"Oggi perde l'Italia delle lobbies, perde una lunga storia di ossessione privatizzatrice". Così il leader di Sel commenta l'esito della consultazione. "Per me - aggiunge - si tratta della vittoria di una vita". VIDEO

Guarda anche:
LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

REAZIONI: Tutti i commenti - Bersani (Pd) - Alfano (Pdl) - Di Pietro (Idv) - Orlando (Idv) - Vendola (Sel)

FOTO: La festa dei comitati - La stampa estera - Chi ha preferito il mare al seggio - Il quorum visto da Twitter

APPROFONDIMENTI: Bersani, spallata al governo? Sì, no, forse - Web, quelli che ridevano al seggio e ridono ora sul quorum - Quorum raggiunto in tutte le regioni d'Italia - Milano, via libera ai referendum sull’ambiente - Nelle piazze italiane scoppia la festa - Sul web esplode la rabbia degli elettori di centrodestra


"E' un'Italia che sta provando a rifondare il proprio spazio pubblico, le proprie virtù civiche. Per me si tratta non soltanto di una vittoria politica di questa campagna referendaria, si tratta della vittoria di una vita, su questioni che ci hanno visto largamente in minoranza per decenni e decenni". Così il leader di Sinistra, Ecologia e Libertà, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, commenta l'esito dei referendum.

"Oggi vince l'Italia dei beni comuni e perde l'Italia delle lobbies - continua Vendola - perde una lunga storia di ossessione privatizzatrice, perde un pezzo abbastanza pregiato dell'ideologia liberista che ha governato le sorti del mondo". "Intanto -aggiunge - c'è la straordinaria partecipazione che indica la vitalità democratica di un Paese che sta cercando con grande nitidezza e determinazione di uscire da un'epoca buia".

Tutti i video sul referendum

Leggi tutto