500 mila amici: Vendola supera il “quorum” su Facebook

1' di lettura

Il governatore della Puglia è il primo politico italiano a varcare la soglia del mezzo milione di contatti sul social network americano. E' il diciassettesimo politico con più fan al mondo

Guarda anche:
REFERENDUM: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO
Stile Vendola, LE FOTO - Vendola scende in campo per Pisapia

di Raffaele Mastrolonardo

L'ultimo post recita: “Ho appena votato 4 sì. Che bella sensazione di allegria. Ancora uno sforzo e l'Italia sarà un posto migliore”. Mentre i referendum, per i quali si è speso fin dall'inizio, marciavano verso il quorum, Nichi Vendola aveva un altro motivo per essere contento: la sua pagina Facebook superava, secondo un sito specializzato nel tenere questo tipo di contabilità, il muro dei 500 mila fan, primo politico italiano a tagliare simile traguardo. I numeri dei social network, si sa, non sono voti (non sempre almeno) ma se il “libro delle facce” si trasformasse in un'urna il governatore della Puglia non avrebbe rivali né a destra né a sinistra. Il più vicino dei suoi avversari, Silvio Berlusconi (oltre 306 mila like), viaggia infatti a quasi 200 mila amici di distanza. E, particolare da non sottovalutare, il suo ritmo di crescita è molto meno incalzante di quello di Vendola. Dall'inizio del mese il premier ha guadagnato “solo” 1.832 fan contro i 15.980 del presidente di Sinistra e libertà.

Per di più, anche sul fronte della concorrenza in campo amico, Vendola può continuare a dormire sonni tranquilli. Ipotetiche primarie via Facebook lo vedrebbero facilmente vincitore. Il più vicino avversario interno, Luigi De Magistris, si ferma infatti a poco più di 251 mila fan (terzo in assoluto tra i politici tricolori). Il neo-sindaco di Napoli, anche grazie al traino delle ultime amministrative, è però il politico che è cresciuto di più nell'ultimo mese: più di 33 mila amici guadagnati. Insomma, un'occhiata all'ex magistrato il fondatore di Sel dovrebbe darla anche se – a dirla tutta - l'uso che l'ex magistrato fa della pagina Facebook risulta un po' impersonale e poco “social”: tante segnalazioni di eventi, pochi interventi in prima persona. A differenza di Vendola, come si è visto, o anche di Antonio Di Pietro (comunque quarto in classifica con più di 223 mila fan).

Se la dimestichezza con il medium ha un suo valore, il governatore farebbe allora bene a tenere d'occhio il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Di fan ne ha “solo” 66 mila (decimo) ma per assiduità e scioltezza nell'uso del mezzo non ha eguali: “Correre 18 km all'alba a Firenze è molto istruttivo e divertente. Dal Saschall all'Indiano e ritorno, passando per le Cascine finalmente libere dall'acqua (ma non dalla birra a quanto pare). Scena cult? Ammirare il mitico Carlo Monni alle sette e mezzo a torso nudo alle Pavoniere! Buona domenica e buon voto a tutti!!!”, si legge per esempio in uno dei suoi ultimi post. Matteo Renzi usa tra l’altro Facebook per smascherare i dipendenti comunali “furbetti”, oltre che per fare dispetti ai quotidiani, dando le notizie prima sulla sua bacheca. Motivo per cui di recente è stato anche “bacchettato” dall’Ordine dei Giornalisti.

Che i sindaci siano sempre più popolari su Facebook lo dimostra anche il caso di Giuliano Pisapia: protagonista delle ultime amministrative sostenuto proprio da Vendola, è ormai il sesto politico più “social” d'Italia con oltre 115 mila “amici”. Letizia Moratti, invece, il cui seguito su Facebbok ha destato qualche sospetto, è quindicesima con 41 mila 700 fan ma – e non è un bel segno - dall'inizio di giugno ha perso 181 supporter.
Intanto, in attesa di capire chi sarà lo sfidante di Vendola su Facebook, il governatore pugliese può bearsi del risultato ottenuto in Italia e dei riflessi esteri dell'exploit. Secondo i conteggi di FameCount.com i suoi 500 mila e passa fan valgono il 17esimo posto tra i politici del mondo, subito prima della monarchia inglese. La top ten, fra l'altro, non è così lontana. Arnold Schwarzenegger (che Vendola ha incontrato di persona), nono, si fa forte di circa 776 mila like. Circa 250 mila like, insomma, un'impresa difficile ma non impossibile. Il podio, invece, quello sembra fuori portata anche per uno che ama vincere le battaglie che sembrano impossibili: il Dalai Lama, terzo, ha più di 1 milione e 600 mila amici e Sarah Palin, regina della destra americana, si attesta largamente sopra i 3 milioni. Più sopra, a guardare il mondo dall'alto, c'è solo Barack Obama: 21 milioni di fan. Cifre da pop star più che da politico.

Leggi tutto