Milano, via libera ai referendum sull’ambiente

Referendum comunali a Milano
1' di lettura

Il quesito che vuole allargare l'Ecopass incassa "solo" il 79% dei Sì, mentre le altre quattro consultazioni comunali le proposte ecologiste vincono con oltre il 90% dei voti. Pisapia: "Ci candidiamo a essere la città più verde d'Europa"

SEGUI SKYTG24 IN DIRETTA

Guarda anche
:
LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

REAZIONI: Tutti i commenti - Bersani (Pd) - Alfano (Pdl) - Di Pietro (Idv) - Orlando (Idv)

FOTO: La festa dei comitati - Chi ha preferito il mare al seggio

APPROFONDIMENTI: Bersani, spallata al governo? Sì, no, forse - Web, quelli che ridevano al seggio e ridono ora sul quorum - Quorum raggiunto in tutte le regioni d'Italia - Milano, via libera ai referendum sull’ambiente

Si è attestata oltre il 49%, superando abbondantemente il quorum richiesto, l'affluenza
ai cinque referendum consultivi milanesi nell'ambito dei quali i cittadini sono stati chiamati ad esprimersi oltre ai quattro nazionali - sull'ambiente e la qualità dell'aria nel capoluogo lombardo.

Secondo i dati diffusi dal sito del Comune di Milano, con la totalità delle sezioni pervenute, l'affluenza è stata pari al 48,99% per il quesito numero 1, su traffico e smog (scheda marrone); al 49,07% per il quesito numero 2 sul verde pubblico (scheda azzurra); al 49,07% per il quesito numero 3 sul futuro parco Expo (scheda viola); al 49,07% per il quesito numero 4 sul risparmio energetico (scheda blu) e al 49,07% per il quesito numero 5 sulla riapertura dei Navigli (scheda rosa). Perché queste consultazioni risultassero valide era necessario che andassero a votare oltre il 30% degli aventi diritto, soglia che era stata sorpassata già alle 22 di domenica sera.

I risultati - Nel dettaglio, a scrutinio quasi terminato delle 1251 sezioni (qui tutti i dati), il primo dei cinque quesiti, quello che propone la riduzione del traffico e dello smog attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici, l'estensione di "ecopass" e la pedonalizzazione del centro, ha incassato il 79,16% dei consensi (che con oltre il 20% di No è stato il quesito meno gradito). Seguono percentuali ancora più alte per i successivi: il 95,55% dei votanti ha detto Sì al raddoppiamento degli alberi, del verde pubblico e alla riduzione del consumo di suolo; il 95,49% vuole conservare il futuro parco dell'area Expo; il 95,27% si è espresso favorevolmento per il risparmio energetico e per la riduzione della emissione di gas serra; il 94,31% dei milanesi ha infine espresso il Sì per la riapertura del sistema dei Navigli milanesi.

Pisapia: "Milano si candida a diventare più verde" - E il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha definito la partecipazione dei milanesi "un ottimo segnale della voglia dei cittadini di dare il proprio parere su temi cruciali per la qualità della vita". Per Pisapia inoltre che "il mandato che arriva è molto chiaro" e "ora Milano si candida a essere la città più verde d'Europa per quanto riguarda le politiche ambientali, il traffico, il risparmio energetico, la mobilità e la qualità dell'aria. Noi rispetteremo la volontà dei cittadini, coinvolgendo il Consiglio comunale nelle scelte fondamentali per il futuro della città".

Leggi tutto