Milano, la giunta Pisapia per metà è donna

La giunta varata da Giuliano Pisapia (foto tratta dalla pagina Facebook del neosindaco di Milano)
1' di lettura

Il neosindaco ha sciolto le riserve sugli assessori che lo affiancheranno. Il vicesindaco sarà Maria Grazia Guida. Tabacci al Bilancio, Majorino al Welfare. Boeri, alla Cultura, avrà anche la delega per l’Expo. FOTO E VIDEO

Guarda aanche:
Sei uomini e sei donne: ecco la giunta di Pisapia. LE FOTO
La reazione di Facebook alle nomine degli assessori
I videomaker raccontano le elezioni
Tutta colpa di Pisapia, il tormentone diventa un libro

AMMINISTRATIVE 2011
: LO SPECIALE LE FOTO -

PIGIA PIGIA:
Milano, Napoli e le "dimensioni" dei Comuni al voto nel nuovo format di Beautiful Lab

(in fondo all'articolo tutti i video sulle amministrative di Milano)

Ormai è ufficiale. Il neosindaco di Milano Giuliano Pisapia ha presentato la nuova giunta comunale (le foto).
Nelle ultime 24 ore i contatti con i partiti, in testa il Pd, si sono fatti vorticosi e senza sosta ma ormai l'organigramma è stato definito nelle sue linee essenziali e dovrebe rispondere alle promesse fatte dal primo cittadino.
Una squadra a forte trazione femminile, con sette assessori rosa, tra cui il vicesindaco e un posto strategico, quello al Bilancio, in mano al centrista Bruno Tabacci. Come proprio braccio destro in Giunta, nel ruolo di vicesindaco, Pisapia è riuscito a imporre la direttrice della Casa della Carità, Maria Grazia Guida, eletta in consiglio comunale con il Pd ma con meno di mille preferenze.
Sul nome della stretta collaboratrice del sacerdote dei poveri don Virginio Colmegna per giorni è andato avanti un lungo braccio di ferro con il Pd, che avrebbe preferito nel ruolo di vice Stefano Boeri, campione di preferenze e candidato sconfitto alle primarie.
L'architetto, che peraltro ha firmato il progetto dell'Expo 2015, sarà comunque in giunta come assessore alla Cultura, e avrà inoltre la riserva sulla speciale delega all'esposizione universale.

Tabacci al Bilancio - Della pattuglia degli assessori in quota Pd faranno parte anche Marco Granelli, alla Sicurezza, Pierfrancesco Majorino al Welfare, Pierfrancesco Maran all'Ambiente e ai Trasporti, e l'avvocato Ada Lucia De Cesaris all'Urbanistica, che già conosce la macchina comunale per essere stata nominata qualche mese fa nel collegio dei garanti per i referendum.
In quota Sel entreranno nella Giunta Pisapia l'ex assessore provinciale Daniela Benelli, pronta a curare i rapporti con le Zone, e Cristina Tajani che all'assesorato del Lavoro porterà la sua esperienza maturata all'ufficio studi della Cgil.
Mentre il coordinatore della Lista Civica Pisapia, Franco D'Alfonso avrà la delega al Commercio.

La protesta di Idv e Federazione della sinistra - Fuori dagli schemi dell'appartenenza politica è sicuramente il nome del rutelliano Bruno Tabacci, sostenitore al primo turno del candidato del Terzo Polo Manfredi Palmeri. Innestando su una amicizia decennale i germogli di un nuovo laboratorio politico ambrosiano, Pisapia ha chiesto a lui di occuparsi della difficile partita del Bilancio. Estranea alle logiche spartitorie è anche la nomina della direttrice del carcere di Bollate Lucia Castellano alla Casa, al Demanio e ai Lavori Pubblici e di Chiara Bisconti, direttrice del personale di Nestlè, al Benessere.
Immancabili le proteste dei partiti esclusi dalla squadra. L'Idv ha già minacciato un appoggio esterno e la Federazione di Sinistra non sembra davvero accontentarsi di avere il decano del consiglio Basilio Rizzo alla presidenza dell'assemblea di Palazzo Marino. "Abbiamo sostenuto Pisapia fin dalle primarie - ha detto il portavoce di Fds Nello Patta - per governare Milano, non per fare i guardalinee".

Ecco tutti i nomi della giunta (qui le foto):

Giuliano Pisapia, sindaco
Partecipate, Innovazione, Risorse umane e organizzazione, Giovani, Agenda digitale, Sistemi informativi, Avvocatura, Facility management, Comunicazione, Sistema di gestione della qualità

Maria Grazia Guida, vice sindaco Educazione e Istruzione, Rapporti con il Consiglio comunale, Attuazione del programma

Assessori
Daniela Benelli: Area metropolitana, Decentramento e municipalità, Servizi civici
Chiara Bisconti: Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero
Stefano Boeri: Cultura, Expo, Moda, Design
Lucia Castellano: Casa, Demanio, Lavori pubblici
Franco D'Alfonso: Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale
Lucia De Cesaris: Urbanistica, Edilizia privata
Marco Granelli: Sicurezza e coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile, Volontariato
Pierfrancesco Majorino: Politiche sociali e servizi per la salute
Pierfrancesco Maran: Mobilità, Ambiente, Arredo urbano, Verde
Bruno Tabacci: Bilancio, Patrimonio, Tributi
Cristina Tajani: Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca

Organi di garanzia
Valerio Onida Autorità per le Garanzie civiche (partecipazione e trasparenza). Si avvarrà della collaborazione dell’avv. Umberto Ambrosoli
Piero Bassetti Consulta per l’internazionalizzazione del Sistema Milano

Leggi tutto