Fiorello-Berlusconi: chi vota Pisapia non è figlio di Maria

1' di lettura

Il giorno dopo la vittoria del centrosinistra a Milano e Napoli, lo showman imita il premier in una telefonata: "Povera Letizia, e ora come farà ad arrivare a fine mese". ASCOLTA L'AUDIO

AMMINISTRATIVE 2011: LO SPECIALE - TUTTE LE FOTO

Pigia Pigia: Milano, Napoli e le "dimensioni" dei Comuni al voto nel nuovo format di Beautiful Lab

Il giorno dopo il voto a Milano e Napoli, che ha consegnato le due città rispettivamente a Giuliano Pisapia e Luigi de Magistris, arriva anche la satira di Fiorello. In una telefonata con Marco Baldini, lo showman imita un Berlusconi affranto dal risultato del voto. "Che botta" piange il premier al telefono "non li posso lasciare un minuto da soli...". E poi dà inizio a una sequela di proverbi, da "Pisapia tutte le feste si porta via", fino a "Chi ha votato Pisapia non è figlio di Maria".

Ascolta l'audio di Fiorello che imita Berlusconi




Guarda anche:
Approfondimenti: Comunali, al centrosinistra le sfide più importanti - Provinciali, finisce 4 a 2 per il centrosinistra - La Lega e la sberla dei ballottaggi - La sinistra vince ad Arcore - Crotone, sconfitta Dorina Bianchi - Il centrodestra perde Gallarate - La rabbia degli elettori Pdl sul web - Festa in piazza Duomo per Pisapia - A Cagliari vince Zedda - Baruffi: "Pronti per la festa" - Centri sociali contro l'ex vicesindaco di Milano

Le reazioni
: Berlusconi - Cosolini - Prodi - Lettieri - Vendola - Fini - De Magistris - Pisapia - Moratti - Zedda - Tabacci - Salvini - Bersani

Le feste in foto: Piazza Duomo a Milano - De Magistris scatenato a Napoli - Cagliari, per Zedda

Visto da internet: Sora Cesira canta l'esito del ballottagio per Gli Sgommati - Milano, Napoli: entusiasmo su Twitter - Gli sberleffi su facebook - La politica vista dalla rete

Leggi tutto