Provinciali, ai ballottaggi il centrosinistra vince 4 a 2

1' di lettura

Il Pd si conferma a Mantova e Trieste e riesce a strappare Macerata e Pavia al Pdl. Il centrodestra fa il colpaccio a Reggio Calabria e tiene Vercelli. Dopo la parità del primo turno, il secondo dà più province alla sinistra

(in fondo all'articolo tutti i video sulle amministrative)

Amministrative 2011: LO SPECIALE
La cronaca della giornata

Pigia Pigia: Così Pisapia è diventato sindaco di Milano - Così De Magistris è diventato sindaco di Napoli

Approfondimenti: Comunali, al centrosinistra le sfide più importanti - Provinciali, finisce 4 a 2 per il centrosinistra - La Lega e la sberla dei ballottaggi - La sinistra vince ad Arcore - Crotone, sconfitta Dorina Bianchi - Il centrodestra perde Gallarate - La rabbia degli elettori Pdl sul web - Festa in piazza Duomo per Pisapia - A Cagliari vince Zedda - La Padania: "Il grande sconfitto è il premier"Baruffi: "Pronti per la festa" - Affluenza in calo - Centri sociali contro l'ex vicesindaco di Milano - Gli sberleffi su Facebook

Le reazioni
: Berlusconi - Cosolini - Prodi - Lettieri - Vendola - Fini - De Magistris - Pisapia - Moratti - Zedda - Tabacci - Salvini - Bersani

FOTO: Festa in piazza Duomo a Milano - De Magistris scatenato sul palco - Cagliari, festa per ZeddaLa stampa internazionale - Milano, Napoli: entusiasmo su Twitter - Il trionfo di De Magistris - Libero: "E ora godetevi il comunismo" - Intention Poll - I candidati al seggio

Il centrosinistra governerà quattro Province contro le due del centrodestra. Sono questi i risultati dei ballottaggi che modificano la parità di 15 giorni fa, quando i due schieramenti erano sul tre a tre. Il fronte delle Provinciali assesta più delle Comunali un colpo pesante alle aspettative del Pdl. La sinistra riesce a strappare la presidenza della Provincia di Macerata, con Antonio Pettinari, e Pavia, con Daniele Bosone che ha superato seppur di misura il suo avversario Ruggero Invernizzi (con il 51,2%). Il colpaccio al centrodestra è riuscito a Reggio Calabria, dove Giuseppe Raffa si è imposto con il 52,7 per cento su Giuseppe Morabito. Il centrodestra si conferma inoltre a Vercelli con Carlo Piva Vercellotti. Continuano invece ad appartenere al centrosinistra le Province di Mantova e Trieste.

Macerata. Antonio Pettinari, 61 anni, segretario regionale dell'Udc delle Marche, è il nuovo presidente della Provincia di Macerata. Forte di un'allenza Pd-Udc-Idv più Api, il “modello Marche” sponsorizzato da Pier Ferdinando Casini e Massimo D'Alema, che hanno chiuso insieme la campagna elettorale a Macerata, Pettinari ha sconfitto l'ex presidente della Provincia Franco Capponi (Pdl, Lega Nord, Fli). Pettinari ha ottenuto 71.365 voti, il 54,55 per cento; Capponi 59.451 voti, pari al 45,44 per cento. Nel Maceratese si è tornati a votare dopo l'annullamento delle elezioni del 2009, decretato dal Consiglio di Stato in seguito al ricorso della lista civica Lam, esclusa dalle consultazioni per un vizio formale.

Reggio Calabria. Porta la firma di Giuseppe Raffa la rivincita del centrodestra che strappa, dopo cinque anni, il governo della Provincia di Reggio Calabria all'uscente Giuseppe Morabito. Un risultato di peso per la coalizione che ha portato alla vittoria di Raffa, sindaco facente funzioni uscente del capoluogo, che ha potuto contare sul sostegno del Pdl, dell'Udc e della lista Scopelliti oltre che di altri partiti minori, movimenti e liste civiche. Raffa, nella tornata di ballottaggio, ha rimpolpato fino alla vittoria il 45,20 per cento ottenuto al primo turno quando il suo avversario si era fermato al 26,58 per cento e con il terzo "incomodo", il polo civico guidato dall'ex presidente dell'ente Pietro Fuda che aveva ottenuto il 21,8 e che per questa tornata aveva dato indicazione di libertà di voto. "È una festa, una festa vera per tutti. Adesso lavoreremo per fare bene così come abbiamo fatto in questa campagna elettorale che ci ha portato a vincere", è il primo commento del neo presidente della Provincia che ha vinto con il 52,7 per cento dei voti.

Pavia. Una “remuntada” davvero clamorosa. Daniele Bosone, il senatore sostenuto dal centrosinistra, ha recuperato gli 11 punti di svantaggio accumulati al primo turno da Ruggero Invernizzi, il candidato del centrodestra, vincendo il ballottaggio e diventando così il nuovo presidente dell'Amministrazione provinciale di Pavia. A servire l'assist decisivo a Bosone è stato Vittorio Poma, il presidente uscente che era stato sacrificato dall'alleanza Pdl-Lega Nord per il veto posto dal Carroccio. Poma al primo turno si era presentato con una sua lista autonoma, sostenuta anche dall'Udc, sfiorando il 10 per cento. In vista del ballottaggio il presidente non si è espresso ufficialmente a favore di nessuno dei due candidati rimasti in lizza ma evidentemente una buona parte degli elettori che il 15 e 16 maggio avevano votato per Poma, in questo ballottaggio ha scelto Bosone. Il risultato finale ha visto il senatore del centrosinistra trionfare con 104.154 voti (il 51,20%, 18mila in più rispetto al primo turno); Invernizzi si è fermato a 99.268 voti (oltre 13 mila in meno rispetto al primo turno, con una percentuale del 48.79%). Un elemento determinante è stata la bassa affluenza alle urne: per questo ballottaggio si è recato a votare il 47,39 per cento dei votanti, contro il 61,67 per cento del primo turno.

Mantova. Alessandro Pastacci, candidato del centrosinistra, è il nuovo presidente della Provincia di Mantova. Dopo lo scrutinio delle 375 sezioni elettorali, al ballottaggio ha battuto il suo rivale Gianni Fava, deputato della Lega Nord ed esponente del centrodestra. Il centrosinistra si è quindi confermato alla guida dell'amministrazione provinciale che detiene ininterrottamente dal 1997 dopo averla strappata alla Lega. Pastacci si è imposto con il 57,27 per cento dei suffragi, mentre Fava si è fermato al 42,72 per cento. Al ballottaggio si è recato alle urne il 52,57% degli aventi diritto.

Trieste. Il presidente della Provincia di Trieste sarà ancora Maria Teresa Poropat, riconfermata al secondo mandato. Al primo turno la candidata del centrosinistra, che ha battuto lo sfidante del centrodestra Giorgio Ret, era arrivata al 48,48 per cento, al ballottaggio ha raggiunto il 58 per cento.

Vercelli. Il candidato del centrodestra, Carlo Riva Vercellotti, è il presidente della Provincia di Vercelli. Con il 50,9 per cento dei voti ha battuto il candidato del centrosinistra, Luigi Bobba. "A Vercelli siamo usciti vincitori perché abbiamo stretto al ballottaggio un patto chiaro e trasparente con la Lega. Segno che, dove le alleanze sono forti e le strategie condivise, in grado di coinvolgere in questo caso anche l'Udc, si vince", ha commentato Roberto Rosso, sottosegretario all'Agricoltura e coordinatore del Pdl vercellese.

Leggi tutto