Napoli, in fiamme il comitato elettorale di Lettieri

1' di lettura

Clima teso in vista del ballottaggio, trovati sul posto dei razzi. Le accuse del candidato di centrodestra: "De Magistris moralmente responsabile". La replica: "Respingo le insinuazioni". Rissa anche a Milano tra i fan di Pisapia e Moratti. VIDEO

AMMINISTRATIVE 201 1

LE FOTO DEL ROGO

IL FOCUS: su Milano - su Napoli
Ballottaggi: a Napoli, si tira in ballo persino Totò
Pigia-Pigia: Napoli, così si è sgonfiato il Pd
Napoli, si torna alle urne tra i rifiuti: FOTO
E la politica ricorre alla musica in vista dei ballottaggi

(In fondo all'articolo tutti i video sulle elezioni amministrative)

Clima sempre più teso a Napoli a poche ore dalla fine della campagna elettorale. Un incendio, presumibilmente doloso (GUARDA LE FOTO), si è sviluppato al piano terra del comitato elettorale del candidato sindaco di Napoli del Pdl Gianni Lettieri nella serata di giovedì 26. Dopo i primi rilievi dei vigili del fuoco, all'interno del deposito utilizzato per custodire il materiale elettorale, sono stati rinvenuti dei razzi bengala esplosi, probabilmente lanciati secondo i presenti, e tracce di benzina. L'incendio è stato domato dai vigili del fuoco e non si registrano danni a persone. Il materiale elettorale invece è andato distrutto.

"Considero Luigi De Magistris moralmente responsabile degli episodi di violenza che dal 15 aprile in poi si sono susseguiti nei miei confronti e dei miei collaboratori, da ultimo l'incendio appiccato questa sera ai locali del mio comitato elettorale. Siamo tornati agli anni di piombo". Ha commentato così l'episodio Gianni Lettieri. "Addebito a De Magistris - ha proseguito il candidato del centrodestra - la responsabilità di non aver mai preso le distanze dai numerosi episodi di violenza che hanno contrassegnato la campagna elettorale".

Pronta la replica di De Magistris che si augura che la magistratura faccia piena luce sull'episodio: "Nel respingere sempre e comunque ogni forma di violenza, anche se di natura strumentale, la mia storia di magistrato che ha sempre contrastato ogni forma di violenza e di deviazione occulta anche all'interno delle istituzioni mi consente di andare a testa alta e di respingere ogni insinuazione sulla responsabilità di un clima di violenza che non ha mai caratterizzato la nostra campagna elettorale".

Guarda il video con le dichiarazioni di Lettieri e De Magistris:



Tensione anche a Milano
- Due persone sono rimaste contuse in seguito ad una rissa avvenuta questa notte in via Ripamonti a Milano fra due sostenitori del sindaco di Milano, Letizia Moratti, fra cui il presidente dei commercianti Milano-Vigentina e tre giovani sostenitori del candidato sindaco, Pisapia. Il gruppo dopo insulti è venuto alle mani e due persone sono rimaste contuse. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno denunciato i cinque per rissa. Si tratta di tre giovani di 26 e 25 anni, identificati come sostenitori del candidato del centrosinistra e due uomini di 63 e 71 anni che sostenevano le ragioni del sindaco di Milano. A finire in ospedale uno dei giovani e uno degli uomini a sostegno del sindaco uscente Moratti.

Tutti i video sulle elezioni amministrative a Napoli

Leggi tutto