Pisapia canta a Milano: "Tutta mia la città". VIDEO

Milano, piazza Duomo stracolma nonostante la pioggia per la chiusura della campagna elettorale di Giuliano Pisapia
1' di lettura

Il candidato di centrosinistra chiude la campagna elettorale in piazza Duomo che, dopo il concerto flop per la Moratti, si riempie nonostante un nubifragio. E dal palco assicurano: "Ci rivediamo qui per una festa lunedì pomeriggio". VIDEO e FOTO

AMMINISTRATIVE 2011

FOTO: Piazza Duomo per Giuliano Pisapia - Piazza Duomo per Letizia Moratti
Berlusconi: Niente crisi anche se perdiamo Napoli e Milano
Moratti-Pisapia: sfida in rete a colpi di satira

(In fondo all'articolo il video con Giuliano Pisapia che canta Tutta mia la città)

Hanno sfidato la pioggia e quando finalmente è tornato il sereno si sono riversati in piazza. Risultato, 50 mila persone che inneggiano a Giuliano Pisapia e che, scherzando, chiamano a gran voce Gigi D'Alessio, che giovedì ha dato forfait all'evento in piazza per sostenere il candidato di centrodestra Letizia Moratti (qui le foto).
Una festa giocosa quella che chiude la campagna elettorale del centrosinistra a Milano, tra musica, cabaret e cori segnata anche scenograficamente dalla comparsa di un doppio arcobaleno (guarda le immagini).

Pisapia: "Cambierò Milano, ma vi prego, non lasciatemi solo - "In questi mesi noi abbiamo visto che possono trionfare la passione, l’impegno, il rispetto. In questi mesi noi abbiamo dimostrato che la vera ricchezza sono le persone.” Così Pisapia dal palco ha parlato ai sostenitori. “Milano - ha aggiunto - è ancora il cuore d’Italia. È ancora il cuore dell’Europa. E soprattutto è ancora nel cuore dei milanesi, nel vostro grande, generoso, cuore. Un cuore appassionato di virtù civiche e di dignità morale. Il vostro cuore è stato nutrito di menzogne mentre ha fame di verità".
Poi, ha scherzato riferendosi all’esplosione di creatività che ha investito la Rete dopo le accuse di estremismo formulate dal centrodestra: “Su Internet ho visto le magliette con la scritta “Pisapia ha incastrato Roger Rabbit”. Ho trovato un cortometraggio, un piccolo film bellissimo: “Il fantastico mondo di Pisapie”. Da ieri sera circola anche un’altra battuta molto bella: “Gigi D’Alessio non ha cantato ieri in piazza Duomo perché l’ha rapito Pisapia”.

I sostenitori in piazza Duomo - Ad animare piazza Duomo è toccato prima a Claudio Bisio che ha capitanato una squadra di comici, poi le note di Elio e Le Storie Tese e Daniele Silvestri hanno accompagnato i tanti accorsi verso il discorso di Giuliano Pisapia. Frequenti i riferimenti dal palco ai refrain che hanno popolato Facebook e il mondo dei social network negli ultimi giorni dove è esplosa l'ironia dei sostenitori dell'avvocato.
Presente anche il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, che ha fatto notare come da "Milano passa una riscossa civica. Dico da mesi - ha aggiunto Bersani - che vinciamo facile".

La festa è porseguita fino alle 23.30 quando tutta la piazza, trascinata da chi era sul palco, ha intonato Tutta mia la città (canzone del '69 degli Equipe 84, a cui per l'occasione è stato cambiato un verso: "questa notte una donna piangerà"). Anche Pisapia è stato chiamato a cantare con tutti gli artisti presenti dopo un significativo abbraccio con Stefano Boeri che aveva sconfitto alle primarie del Pd e con cui ha portato avanti poi la campagna elettorale.
Sul finire un saluto alla piazza e l'appuntamento: Ci ritroviamo qui lunedì pomeriggio per una festa. "Comunque vada", aggiunge qualcuno per scaramanzia. Ma vista dalla Madonnina, pare proprio "tutta sua la città".

Il momento culminante del concerto a sostegno di Giuliano Pisapia, che dal minuto 12.40, interviene sul palco per cantare Tutta mia la città:


Leggi tutto