Bossi: "Attraente il referendum sull'acqua"

Il leader della Lega Umberto Bossi
1' di lettura

Il leader del Carroccio rivela che la Lega aveva proposto una legge sulle risorse idriche, ma che Fitto si oppose. E sul traferimento dei ministeri a Milano sostiene: "Berlusconi si convincerà"

AMMINISTRATIVE 2011

IL FOCUS:
su Milano - su Napoli
Pigia-Pigia: Milano, così si è sgonfiato il Pdl
Pisapia-Moratti: il sorpasso in un video di 8 minuti
Silvio Berlusconi in tutti i telegiornali: le immagini


(In fondo all'articolo tutti i video sulle amministrative)

Umberto Bossi interviene a ruota libera sui ballottaggi, ma anche sui referendum del 12 e 13 giugno. Ai giornalisti che gli chiedono qual è la posizione della Lega sui referendum, il Senatur risponde prima facendo una pernacchia. Poi però aggiunge: "Alcuni quesiti sono attraenti", ad esempio "quello sull'acqua". E rivela: "avevamo detto a Berlusconi di fare una legge sull'acqua e noi l'avremmo appoggiato. Poi - conclude - si è messo di mezzo Fitto" e la legge sull'acqua "alla fine nessuno l'ha fatta".

Sull'ipotesi di spostare invece alcuni ministeri a Milano e la contrarietà del premier, il leader della Lega, si è detto sicuro che "Berlusconi si convincerà". E a chi gli faceva osservare le proteste di Alemanno, risponde: "E te credo". Sicuro anche sull'esito dei ballottaggio tra Letizia Moratti e Giuliano Pisapia per il Comune di Milano. "Vinciamo noi", risponde il ministro ai cronisti che gli chiedono un pronostico. I giornalisti insistono e gli chiedono se andrà al comizio con la candidata di centrodestra, Letizia Moratti: "Se me lo chiede, sì", replica.

Leggi tutto