Borghezio (Lega): "Se vince Pisapia al Qaeda sarà contenta"

L'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio
1' di lettura

Sembra un "morattiquotes" - una delle battute che circolano su Twitter - ma è una affermazione dell’europarlamentare. Che poi insulta il candidato sindaco di Milano: "Un pirla". E Telepadania lancia uno spot contro "l'amico dei rom". VIDEO

AMMINISTRATIVE 2011: LO SPECIALE

Guarda anche:
IL FOCUS: su Milano - su Napoli
Le promesse elettorali spaccano il centrodestra
Pigia-Pigia: Milano, così si è sgonfiato il Pdl
Pisapia-Moratti: il sorpasso in un video di 8 minuti

“Se vince Pisapia al Qaeda sarà contenta”. Non è un #morattiquotes, una delle tante battute circolate in questi giorni sui social network e in particolare su Twitter, ma l’affermazione dell’europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio, che arriva nello stesso giorno del videomessaggio di Berlusconi (anche questo più simile a un #morattiquotes: "Pisapia prende il caffè con i centri sociali"). L’esponente leghista, nel corso di un’intervista concessa a Klaus Davi, si dice infatti preoccupato qualora la sinistra dovesse vincere il ballottaggio di domenica a Milano: "Non ci sono dubbi che i fondamentalisti islamici, in primis Al Qaeda e lo stesso Al Zawahiri, sarebbero felicissimi se a Milano la Lega dovesse perdere e Pisapia diventasse sindaco", ha detto ripetendo più o meno la frase del 2008 di Maurizio Gasparri dopo la vittoria di Barack Obama ("Ora al Qaeda sarà più contenta").
"La vittoria della sinistra spalancherebbe le porte all'islam radicale. E' come se sul duomo sventolasse una bandiera islamica", ha aggiunto Borghezio. Che poi ha anche insultato il candidato di centrosinistra (come aveva fatto anche il suo leader Umberto Bossi nei giorni scorsi): "Pisapia è un pirla, solo uno così può inserire nel suo programma l'amplificazione dell'Islam a Milano e la consegna dell'amministrazione a no global e centri sociali. Pensava che i milanesi non se ne accorgessero, ma non sono scemi come lui immagina. Il suo programma può piacere ai suoi amici dei centri sociali, ma dubito che faccia piacere alle persone equilibrate che votano a Milano".

Guarda il video con l'intervista di Borghezio a Klauscondicio:




Ma in questi giorni circola sul web anche un video, trasmesso per la prima volta su Telepadania, dove si invitano gli elettori di Milano a votare consapevolmente e descrivendo Giuliano Pisapia "amico dei rom" e difensore dei diritti degli stranieri.
Il filmato, quindi, propone una conversazione tra due elettori milanesi, una signora e un ragazzo, seduti sulla panchina di un parco. Il ragazzo legge il programma di Pisapia, la signora gli fa il controcanto. Tra le battute principali quella in cui il ragazzo dice che Pisapia propone la realizzazione di un "grande centro di cultura islamica". Con la signora che replica: "Quindi Milano non sarà più famosa per la Madonnina, ma per le moschee: Pisapia saraà proprio il sindaco degli stranieri".

Guarda il video apparso su Telepadania:

Leggi tutto