Provinciali Mantova: Pastacci e Fava al 41%. È ballottaggio

1' di lettura

I due aspiranti presidenti, candidati del centrosinistra e del centrodestra, sono pressoché alla pari. Molto indietro gli altri. Tra le sedici liste, successo del Pd con il 28,8%, mentre nel centrodestra è testa a testa tra Pdl e Lega (entrambe al 19%)

PROVINCIALI: TUTTI I RISULTATI
Provinciali, per molte sfide serve il ballottaggio
IL FOCUS: su Milano - su Napoli

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

(In fondo all'articolo tutti i video sulle elezioni amministrative)

Per la presidenza della Provincia di Mantova si va al secondo turno. Sarà testa a testa tra il candidato civico senza tessera del centrosinistra, Alessandro Pastacci, sindaco uscente di Quistello, e quello del centrodestra, il deputato della Lega Nord Gianni Fava. I due aspiranti presidenti sono pressoché alla pari: Pastacci ha il 41,81% dei consensi, Fava il 41,09%.

Molto indietro gli altri sei candidati. Carlo Beduschi, candidato del Nuovo polo per Mantova (che mette assieme Fli e Api in un embrione di terzo polo nazionale), ha preso appena lo 0,95% dei voti. L'Udc, che candidava il deputato Pietro Marcazzan, ricoverato da tempo in ospedale, il 5,05%. Tra le sedici liste, successo del Pd con il 28,8%, mentre nel centrodestra è testa a testa tra Pdl e Lega (entrambe al 19%).

Leggi tutto