Le lacrime del Fassino innamorato per la moglie Anna

1' di lettura

Durante il discorso subito dopo la vittoria il neo eletto sindaco di Torino si commuove nel ringraziare la consorte, anche lei politica. Il lato umano di un personaggio considerato impermeabile alle emozioni

AMMINISTRATIVE 2011 - GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

LE GALLERY: I festeggiamenti  di Pisapia - di De Magistris - di Fassino - La delusione di  Letizia Moratti - Le prime proiezioniI tweet dei candidati - La stampa estera - l'Album

IL FOCUS:
su Milano - su Napoli - su Bologna - su Torino - IL VOTO VISTO DAL WEB

LE STORIE: Milano, Berlusconi dixit: primo turno o sarà il mio funerale - Gallarate, la Lega corre da sola. E perde - Latina, il flop fasciocomunista - Cacciari-Gelmini: scontro in diretta - Matteoli perde il "feudo" Orbetello

(in fondo al pezzo i video sulle Amministrative 2011)

I torinesi, il partito, i volontari del comitato elettorale, Chiamparino, gli avversari: per oltre sei minuti del suo primo discorso da neo eletto sindaco di Torino Piero Fassino ringrazia tutti. Ma è al minuto 6.30 (qui il video) che l’esponente del Pd si commuove, al punto che il nodo alla gola gli impedisce quasi di parlare. “Last but not least – dice con la voce rotta –, permettetemi di ringraziare Anna, che mi ha accompagnato con generosità e dedizione”. Dietro un grande uomo, si dice, c’è sempre una grande donna e Anna Serafini, prima di essere “la moglie di”, è una politica di lungo corso. Ma colpisce l’emozione di Fassino, che di solito si distingue per l’aplomb sabaudo, nel parlare di lei.

Già pochi minuti dopo i risultati positivi arrivati dalle urne Fassino aveva dedicato alla consorte il primo commento su Twitter: “Grazie ad Anna, mia moglie, per avermi sostenuto in questi mesi” (GUARDA LA GALLERY). In passato l’ex ministro si era lasciato andare raramente a confidenze private in pubblico. È successo qualche anno fa a C’è posta per te, la trasmissione di Maria De Filippi, quando l’allora segretario Ds ha incontrato la tata della sua infanzia. A quarant’anni dall’ultimo incontro e dopo aver titubato un po’ nel riconoscere la signora Elsa, Fassino si era sciolto nel ricordare le patatine fritte che lei gli cucinava e le ore trascorse a ballare sulle note di Ventiquattromila baci.

Guarda anche:
LE DICHIARAZIONI: - Pisapia - Moratti - Lettieri - Fassino Bersani - Di Pietro - Casini - Formigoni - Santanchè - Capezzone - Verdini - Enrico Letta - De Magistris - Podestà - Castelli e Calderoli

PROVINCIALI : I DATI IN TEMPO REALE - L'ARTICOLO

Tutti i video sulle Amministrative 2011:

Leggi tutto