Moratti: "Abbiamo sbagliato i toni della campagna"

Letizia Moratti
1' di lettura

Il sindaco di Milano, alla fine di un vertice che si è svolto a casa sua, fa autocritica. E rilancia per il ballottaggio: "Bisogna aprire una fase nuova nel centrodestra per parlare al cuore delle persone"

Guarda anche:

AMMINISTRATIVE 2011 - GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

Pisapia-Moratti: la cronaca del sorpasso in un video di 8 minuti

LE DICHIARAZIONI:
- Pisapia - Moratti - Lettieri - Fassino Bersani - Di Pietro - Casini - Montezemolo - Formigoni - Santanchè - Capezzone - Verdini - Enrico Letta - De Magistris - Podestà - Castelli e Calderoli

LE STORIE: Milano, Berlusconi dixit: primo turno o sarà il mio funerale - Gallarate, la Lega corre da sola. E perde - Latina, il flop fasciocomunista - Cacciari-Gelmini: scontro in diretta - Matteoli perde il "feudo" Orbetello - Arcore: il centrosinistra sfonda in casa del premier

Arriva una forte autocritica dal sindaco di Milano, Letizia Moratti, che questa sera si è fermata a parlare con i cronisti sotto la sua abitazione dove nel pomeriggio si è tenuto un vertice con alcuni esponenti del Pdl. "Credo forse che per il troppo amore per Milano e per i milanesi abbiamo sbagliato i toni di questa campagna elettorale - ha detto il sindaco di Milano -. Ora serve una fase nuova in cui questo stesso amore per il senso di responsabilità per Milano e i milanesi mi riporta da subito per le strade e per le piazze per incontrarvi uno ad uno". La Moratti si rivolge dunque direttamente ai suoi elettori. "Conosco bene i vostri problemi e le vostre preoccupazioni - ha aggiunto - per essere stata il vostro sindaco. A molte di queste preoccupazioni abbiamo già dato risposte e ora non voglio fare altro che continuare. Ci metto tutta me stessa".

"Ho avuto una riflessione con me stessa, poi con il presidente e con i partiti, ho ascoltato le persone, e ho fatto una riflessione complessiva. Se il presidente è d’accordo con le mie riflessioni? Io rispondo alla mia coscienza e ai miei concittadini prima di tutto. Questa è la posizione che seguo", ha continuato la Moratti conversando con i cronisti. "Voglio rimettermi in gioco per rafforzare il contatto con tutte le forze moderate che hanno bisogno di tornare a credere nel futuro". "Dalle urne arriva un dato inequivocabile - ha aggiunto il sindaco uscente - bisogna aprire una fase nuova nel centrodestra per parlare al cuore delle persone".

Leggi tutto