Provinciali Pavia, la sfida è rimandata al ballottaggio

1' di lettura

Nessuno dei due candidati raggiunge il 50% delle preferenze. Ruggero Armando Invernizzi (Pdl) e Daniele Busone (Pd) vanno al secondo turno. Cresce la Lega Nord che passa dal 9% del 2006 a oltre il 22%

PROVINCIALI: TUTTI I RISULTATI
Provinciali, per molte sfide serve il ballottaggio
IL FOCUS: su Milano - su Napoli

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

(In fondo all'articolo tutti i video sulle elezioni amministrative)

La provincia di Pavia va al ballottaggio. Ruggero Armando Invernizzi, candidato da Pdl e Lega, si attesta al 44,11% mentre Daniele Busone (Pd, Sel e Idv) raccoglie il 33,82% dei voti. Nel 2006 il candidato del centro-destra, Vittorio Poma, aveva vinto al primo turno con il 50,19% su Andrea Albergati, fermo al 46,47%.

Crollano le preferenze per il Pdl, che si ferma sotto il 23% mentre cinque anni prima Forza Italia e An avevano superato complessivamente il 35%. Escalation, invece, per la Lega Nord che passa dal 9,3% del 2006 a oltre il 22%.
A sinistra calano i voti per il Partito Democratico: nella provincia di Pavia ha raccolto il 23%, mentre nelle precedenti provinciali Ds e Margherita avevano avuto insieme circa il 27%.

Leggi tutto