Centrodestra sotto shock, Pisapia dà 6,5 punti alla Moratti

Giuliano Pisapia (Credits: Fotogramma)
1' di lettura

Risultato a sorpresa a Milano con il candidato di centrosinistra al 48%. Ballottaggio come a Napoli dove Lettieri (Pdl) sfiderà De Magistris (Idv). Bologna e Torino eleggono al primo turno il sindaco del Pd. Testa a testa nelle province. VIDEO, FOTO, NEWS

AMMINISTRATIVE 2011 - GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

Pisapia-Moratti: la cronaca del sorpasso in un video di 8 minuti

LE DICHIARAZIONI:
- Pisapia - Moratti - Lettieri - Fassino Bersani - Di Pietro - Casini - Montezemolo - Formigoni - Santanchè - Capezzone - Verdini - Enrico Letta - De Magistris - Podestà - Castelli e Calderoli

LE GALLERY: I festeggiamenti  di Pisapia - di De Magistris - di Fassino - di Merola - La delusione di  Letizia Moratti - Le prime proiezioniI tweet dei candidati - La stampa italiana - La stampa estera - Ballottaggi: vincitori e vinti - l'Album -

IL FOCUS:
su Milano - su Napoli - su Bologna - su Torino - su Cagliari - su Salerno - I grillini alla conquista del Nord - Comunali smacco per la Lega - IL VOTO VISTO DAL WEB

PROVINCIALI : I DATI IN TEMPO REALE - L'ARTICOLO

LE STORIE: Milano, Berlusconi dixit: primo turno o sarà il mio funerale - Gallarate, la Lega corre da sola. E perde - Latina, il flop fasciocomunista - Cacciari-Gelmini: scontro in diretta - Matteoli perde il "feudo" Orbetello - Arcore: il centrosinistra sfonda in casa del premier

LE FRASI PIU' IRONICHE APPARSE SU TWITTER: su Pisapia - sulla Santanchè

(in fondo al pezzo i video sulle Amministrative 2011)

La scossa parte da Milano ma si estende presto anche nel resto d’Italia. Il voto alle amministrative è un brutto colpo per tutto il centrodestra. Ma è dal capoluogo lombardo che arriva il segnale meno atteso e più importate: il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia va al ballottaggio contro il sindaco uscente Letizia Moratti, staccandola al primo turno di quasi sette punti (48,04% contro il 41,58%, per la precisione 6,46 punti di distacco). E' la sorpresa maggiore di questo primo turno elettorale che ha chiamato alle urne quasi 13 milioni di elettori, con i riflettori puntati anche sulle comunali di Napoli, Torino e Bologna.
Il centrosinistra vince al primo turno a Torino, dove Piero Fassino è il nuovo sindaco, e a Bologna, dove anche se con qualche affanno Virginio Merola è riuscito a evitare il ballottaggio contro lo sfidante di centrodestra, il leghista Manes Bernardini (exploit dei grillini, che sotto le Due Torri hanno sfiorato il 10%). A Napoli (guarda i risultati) invece si andrà al ballottaggio: a sfidare il candidato del centrodestra Gianni Lettieri non sarà però Mario Morcone, sostenuto dal Pd e da Sel, ma a sorpresa l’ex pm De Magistris (Idv).
Al ballottaggio va anche Cagliari (guarda i risultati).

Milano - Il primo a essere sorpreso è stato lo stesso Pisapia. Un attimo, perché subito dopo si è detto certo che al ballottaggio la fiducia dei milanesi raccolta al primo turno "aumenterà e porterà il consenso a oltre quel 51% che serve per cambiare Milano". Festa fino a notte fonda nel suo comitato elettorale al Teatro Elfo Puccini.
Secondo il sindaco uscente Letizia Moratti, invece,"questo voto è sicuramente un segnale forte che dobbiamo saper cogliere" e si dovrà fare una "riflessione profonda sulle cause". Ma attribuisce le colpe della debacle a un motivo preciso: “Abbiamo parlato poco di cose concrete”. Da Milano, ha aggiunto Moratti, "deve ripartire una fase nuova della politica di centrodestra" che sia "in grado di aggregare le forze che non si sono sentite evidentemente rappresentate".
Ma a Milano il Pdl sembra sotto shock. E fioccano le critiche anche online sui forum del popolo azzurro.

Napoli
“Un dato incredibile”. Con queste parole Luigi De Magistris (Idv) ha commentato il risultato che lo ha portato con il 27,43 dei voti a battere il concorrente di centrosinistra Mario Morcone (fermo al 19,3%) e a volare al ballottaggio contro il candidato di centrodestra Gianni Lettieri (38,5%). Anche quest’ultimo parla di “risultato straordinario” e si dice contento di “avere come sfidante De Magistris”.

Bologna Sul filo di lana è arrivata la vittoria al primo turno per il candidato di centrosinistra Virginio Merola, che è quindi ufficialmente il nuovo sindaco. Merola ha conquistato il 50,46% dei voti contro il 30,35% del leghista Manes Bernardini (centrodestra). Soddisfatto il nuovo primo cittadino che parla di “un segnale di cambiamento”, mentre la Lega Nord annuncia un ricorso per le troppe schede contestate.
Da segnalare l’exploit dei grillini che a Bologna hanno sfiorato il 10%.

Torino – E’ stata la prima della grandi città a fornire un dato certo. Con il 56,5% delle preferenze Piero Fassino (centrosinistra) è il nuovo sindaco di Torino. Michele Coppola si è fermato al 27,30%, ma si consola così: “Un torinese su tre mi ha votato”. Soddisfatto ovviamente il nuovo primo cittadino, che succede a Sergio Chiamparino: “Grazie a tutti – ha detto Fassino – ora al lavoro per decidere i prossimi dieci anni di questa città".

Gli altri comuni - Negli altri capoluoghi di regione, ballottaggio a Trieste e Cagliari, mentre a Catanzaro il candidato del centrodestra, Michele Traversa passa il turno con il 62% dei consensi.
Per quanto riguarda i capoluoghi di provincia, vanno al centrosinistra Savona, Ravenna, Arezzo, Siena, Fermo, Benevento, Villacidro, al centrodestra Caserta, mentre al ballottaggio vanno Novara, Varese, Pordenone, Rovigo, Rimini, Grosseto, Crotone, Iglesias, con il candidato di centrosinistra Perseu al 49,9%. Nelle altre città il centrosinistra prevale a Salerno, Barletta, Carbonia e Olbia, il centrodestra a Latina e Reggio Calabria, mentre Cosenza va al ballottaggio.

Provinciali - Quattro conferme, tre al centrosinistra e una al centrodestra; sei ballottaggi e un cambio di colore: sono questi i risultati delle elezioni nelle 11 province andate al voto. Gorizia, Lucca e Ravenna vanno al centrosinistra, Treviso e Campobasso al centrodestra. Quest’ultima è l’unica, per ora, a essere passata di mano. Vercelli, Pavia, Trieste, Mantova, Macerata e Reggio Calabria vanno al ballottaggio. Nelle precedenti elezioni il centrosinistra conquistò sette province, il centrodestra quattro.

Guarda tutti i video sulle Amministrative 2011:

Leggi tutto