Milano, flop di Berlusconi: dimezzate le preferenze del 2006

1' di lettura

Il premier, capolista del Pdl al Comune, raccoglie poco meno di 28 mila voti. Cinque anni fa erano 53 mila. Al secondo posto il capolista del Pd Stefano Boeri. VIDEO, BERLUSCONI DIXIT: "PRIMO TURNO O SARA' IL MIO FUNERALE"

AMMINISTRATIVE 2011 - GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

LE DICHIARAZIONI: - Pisapia - Moratti - Lettieri - Fassino Bersani - Di Pietro - Casini - Formigoni - Santanchè - Capezzone - Verdini - Enrico Letta - De Magistris - Podestà - Castelli e Calderoli

LE GALLERY: I festeggiamenti  di Pisapia - di De Magistris - di Fassino - La delusione di  Letizia Moratti - Le prime proiezioniI tweet dei candidati - La stampa estera - l'Album

IL FOCUS:
su Milano - su Napoli - su Bologna - su Torino - IL VOTO VISTO DAL WEB

PROVINCIALI : I DATI IN TEMPO REALE - L'ARTICOLO

LE STORIE: Milano, Berlusconi dixit: primo turno o sarà il mio funerale - Gallarate, la Lega corre da sola. E perde - Latina, il flop fasciocomunista - Cacciari-Gelmini: scontro in diretta - Matteoli perde il "feudo" Orbetello

(in fondo al pezzo i video sulle Amministrative 2011)

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha ricevuto nella sua città quasi la metà delle preferenze registrate nelle elezioni comunali del 2006, secondo i dati definitivi pubblicati nel sito del Comune di Milano. I voti per il fondatore del Popolo della libertà, considerato il grande sconfitto delle amministrative del 15 e 16 maggio, si sono fermati a 27.972 con un calo di oltre il 47% rispetto ai circa 53.000 di cinque anni fa.

Nel Pdl il secondo candidato più votato è Riccardo De Corato con 5.786 preferenze. Dietro a Berlusconi per numero di preferenze si trova il candidato del Partito democratico Stefano Boeri con 12.861 voti. Era stato lo stesso Berlusconi a indicare nella soglia di preferenze dell'altra volta un indice del suo successo personale a Milano. E nel video che potete vedere in alto (e nel pezzo che potete leggere cliccando qui) una serie di dichiarazioni del premier, che confidava di bissare il successo del 2006...

Continuando a spulciare tra i nomi inseriti nelle liste delle comunali a Milano, Roberto Lassini, il promotore dei manifesti contro le Br, ha preso 872 voti. 458 invece per Marco Clemente, finito nella bufera pochi giorni prima delle elezioni perché intercettato in una conversazione telefonica con un presunto boss della 'ndrangheta.
Fa incetta di voti il capolista della Lega Matteo Salvini: 8913.

Per quanto riguarda invece le liste pro-Pisapia, da segnalare i 1068 voti per Luca Mangoni (del club di Elio e le Storie Tese). 2293 invece per Basilio Rizzo della "Sinistra per Pisapia".

Nel Terzo Polo, 1028 voti per Sara Giudice, la pasionaria di Fli.

Guarda tutti i video sulle Amministrative 2011:

Leggi tutto