Macerata: l’alleanza Pd-Udc-Idv arriva al ballottaggio

1' di lettura

Per la guida della Provincia della città marchigiana sarà sfida tra il candidato del centrodestra Franco Capponi e quello del centrosinistra Antonio Pettinari, rispettivamente presidente e vice nella precedente legislatura. Alta l’astensione

PROVINCIALI: TUTTI I RISULTATI
Provinciali, per molte sfide serve il ballottaggio
IL FOCUS: su Milano - su Napoli

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

(In fondo all'articolo tutti i video sulle elezioni amministrative)

Il presidente della provincia di Macerata si deciderà al ballottaggio. La sfida sarà tra il candidato del centrosinistra Antonio Pettinari, che ha ottenuto il 43,1%, e quello del centrodestra Franco Capponi, con il 42,7% dei consensi. Supera, così, la prova l’alleanza Pd-Udc-Idv che è riuscita a tenere testa al presidente uscente. Alta la disaffezione degli elettori: dopo l'annullamento del voto del 2009 per il ricorso di una lista civica, la Lam, alle urne torna solo il 55,78% degli elettori, il 15% in meno rispetto a due anni fa.

Antonio Pettinari, segretario regionale dell'Udc ed ex vice presidente di Capponi nella precedente legislatura, è stato sostenutissimo da Pier Ferdinando Casini nel passaggio alla nuova alleanza con Pd, Udc, Api (più la Nuova Provincia), e il primo turno ha dato ragione ai centristi. Franco Capponi, sostenuto da Pdl, La Destra, Fronte Verde, Io Amo l'Italia, Lega Nord e Nuovo polo per Capponi, conta comunque di recuperare al ballottaggio. Decisivi saranno gli elettori della sinistra, che hanno regalato un 9,9% al candidato di Democrazia e Legalità, Federazione della sinistra e Sel Francesco Acquaroli. Fermi al 2,1% il candidato della Lega per le Marche Enzo Marangoni, e quello della civica Lam Luigi Gentilucci.

Leggi tutto