Elezioni, seggi chiusi. Affluenza in calo

Un seggio elettorale di Milano
1' di lettura

Alle 22 scende il numero dei votanti (-2%) rispetto alla precedente tornata elettorale. A Torino e a Milano però si registra una crescita. Le urne riaprono lunedì alle 7. VAI ALLO SPECIALE

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO
Su Sky.it la maratona elettorale
Moratti-Pisapia, IL FACCIA A FACCIA INTEGRALE
Gli altri confronti in tv: Bologna - Napoli - Torino

(in fondo all'articolo i video sulle Amministrative 2011)

Chiuse le urne, è tornata in calo l'affluenza. Alle ore 22, secondo i dati diffusi dal Viminale che non comprendono le province di Trieste e Gorizia ed i comuni di Valle d'Aosta e Friuli Venezia Giulia, per le provinciali ha votato il 40,96% degli aventi diritto contro il 43,52% della tornata precedente. Per le comunali la percentuale è stata invece del 51,90% contro il 53,89%.
Anche alle 12 si era registrato un calo dei votanti rispetto alle precedenti elezioni, mentre alle 19 il dato era in crescita.
In particolare: alle 19 ha votato circa il 38,68% per le comunali e il 29,79% per le provinciali (numeri in ripresa rispetto alle ultime elezion: 36,45%, 28,44%).
Alle 12 aveva votato il 13,6% per le comunali e il 9,3% per le provinciali (alle ultime elezioni 14,7% comunali, 10,88 provinciali).

I seggi riapriranno lunedì 16 dalle 7 alle 15. Alla chiusura delle urne su Sky.it sarà possibile seguire in tempo reale gli scrutini.

I comuni di Milano, Napoli, Torino e Bologna -
Per quanto riguarda il dettaglio delle sfide più importanti, si segnala una crescita dell'affluenza a Torino (50,95% contro il 48,61% delle precenti elezioni), un lieve aumento a Milano (53,76% contro il 53,15%). A Bologna i dati sono difficilmente raffrontabili perché nel 2009 si votò anche il sabato. Quindi, come precisa la Prefettura con una nota (riportata dal dorso locale del Corriere della Sera), il dato "non è omogeneo a quello di oggi". Nel capoluogo emiliano comunque alle 22 ha votato il 52,76% contro il 66,41%.
Sensibile calo dell'affluenza a Napoli: 44,09% contro il 48,16%.

Il dettaglio nelle principali città alle 19 - Alle 19 a Milano aveva votato il 40,51% contro il 36,72% della precedente tornata, e a Torino il 37,31% (contro il 33,32%). In lieve crescita anche la percentuale di votanti a Napoli (il 33,66% contro il 33,15% ). A Bologna aveva votato il 40,05% contro il 43,32%.

Il dettaglio alle 12 - A mezzogiorno si segnalava un calo dell’affluenza a Napoli e un leggero aumento l'affluenza nei comuni di Milano e Torino.

13 milioni di italiani chiamati alle urne
- Quasi 13 milioni di italiani sono chiamati a eleggere nuovi sindaci e presidenti di provincia. Occhi puntati soprattutto su Milano, Napoli, Torino e Bologna dove è sfida aperta tra centrodestra, centrosinistra e Terzo Polo.
A Milano hanno già votato il sindaco uscente Letizia Moratti e il premier, nonché capolista del Pdl, Silvio Berlusconi. A Bologna alle urne anche Romano Prodi, insieme alla moglie Flavia (GUARDA LE FOTO).

I comuni al voto - Le elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale riguarda 1.177 municipi, di cui 23 capoluoghi di Provincia (Novara, Torino, Milano, Varese, Rovigo, Savona, Bologna, Ravenna, Rimini, Arezzo, Grosseto, Siena, Fermo, Latina, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Barletta, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria). La tornata elettorale riguarda anche il rinnovo dei Consigli Circoscrizionali.

Le province - Prevista l'elezione del presidente e del consiglio provinciale in 9 Province: Vercelli, Mantova, Pavia, Treviso, Ravenna, Lucca, Macerata, Campobasso, Reggio Calabria (GUARDA TUTTE LE SCHEDE ELETTORALI).

Nelle regioni a statuto speciale - In Val D'Aosta soltanto domenica si voterà a Ayas per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale.
In Friuli Venezia Giulia elezioni in 2 province: Gorizia e Trieste; voto anche in 40 comuni, di cui 2 capoluoghi di provincia (Pordenone, Trieste).
In Sardegna elezioni in 97 Comuni, ci cui 5 capoluogo: Cagliari, Carbonia, Iglesias, Olbia, Villacidro.

Tutti i video sulle Amministrative 2011:

Leggi tutto