Elezioni, seggi aperti: ecco come e dove si vota

1' di lettura

Dalle 8 di domenica 15 maggio gli elettori sono chiamati a scegliere i nuovi sindaci e presidenti di provincia. Occhi puntati su Milano, Napoli, Torino e Bologna. TUTTE LE INFORMAZIONI e LO SPECIALE AMMINISTRATIVE 2011

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO
Su Sky.it la maratona elettorale
Moratti-Pisapia, IL FACCIA A FACCIA INTEGRALE
Gli altri confronti in tv: Bologna - Napoli - Torino

(in fondo al pezzo i video sulle Amministrative 2011)

Quasi 13 milioni di italiani sono chiamati a eleggere nuovi sindaci e presidenti di provincia. Ecco tutte le informazioni relative al quando, dove e come si vota.

Quando si vota - Domenica dalle ore 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15.

I comuni al voto -
Le elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale riguarderà 1.177 municipi, di cui 23 capoluoghi di Provincia (Novara, Torino, Milano, Varese, Rovigo, Savona, Bologna, Ravenna, Rimini, Arezzo, Grosseto, Siena, Fermo, Latina, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Barletta, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria). La tornata elettorale riguarderà anche il rinnovo dei Consigli Circoscrizionali.

Le province - Prevista l'elezione del presidente e del consiglio provinciale in 9 Province: Vercelli, Mantova, Pavia, Treviso, Ravenna, Lucca, Macerata, Campobasso, Reggio Calabria (GUARDA TUTTE LE SCHEDE ELETTORALI).

Nelle regioni a statuto speciale - In Val D'Aosta soltanto domenica si voterà a Ayas per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale.
In Friuli Venezia Giulia elezioni in 2 province: Gorizia e Trieste; voto anche in 40 comuni, di cui 2 capoluoghi di provincia (Pordenone, Trieste).
In Sardegna elezioni in 97 Comuni, ci cui 5 capoluogo: Cagliari, Carbonia, Iglesias, Olbia, Villacidro.

Come si vota per i comuni (Scheda azzurra) - Per i comuni con oltre 15 mila abitanti la scheda riporta i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono posti i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L'elettore può votare: per una delle liste, per un candidato a sindaco, per un candidato a sindaco e per una delle liste collegate. Ma anche per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata, tracciando un segno sul relativo contrassegno (il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata, operando il cosiddetto 'voto disgiunto'). L'elettore può manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale scrivendo, sulla riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.

Come si vota per la provincia (Scheda gialla) - Si può votare per uno dei candidati al Consiglio Provinciale tracciando un segno sul relativo contrassegno; per uno dei candidati alla carica di presidente della Provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per uno dei candidati al consiglio provinciale ad esso collegato, tracciando anche un segno sul relativo contrassegno; per un candidato alla carica di presidente della provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo. Per le provinciali non è ammesso il voto disgiunto, cioè il voto per un presidente della provincia di un gruppo o di un gruppo di liste e per un candidato al consiglio provinciale di un altro gruppo o gruppo di liste.

Come si vota per i comuni con popolazione fino a 15 mila abitanti - Nella scheda è indicato a fianco del contrassegno il candidato alla carica di sindaco. L'elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco segnando il relativo contrassegno. L'elettore può esprimere anche un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale compreso nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto, scrivendone solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e il nome.

Lo scrutinio - Le operazioni inizieranno lunedì 16 maggio subito dopo la chiusura delle urne e il conteggio del numero dei votanti. Su Sky.it sarà possibile seguire in diretta tutti i risultati degli scrutini.

Eventuali ballottaggi -
In caso di ballottaggio per i presidenti di Provincia e per i Sindaci, si tornerà al voto domenica 29 maggio, dalle ore 8 alle 22, e lunedì 30 maggio dalle 7 alle 15. Le operazioni di scrutinio cominceranno nella stessa giornata di lunedì al termine delle operazioni di voto.

Gli elettori -
Le elezioni in 9 province interesseranno un corpo elettorale di 3.320.146 cittadini, di cui 1.601.908 maschi e 1.718.238 femmine. Le sezioni elettorali complessive saranno 4.162. Le elezioni in 1.177 comuni interesseranno 10.145.486 elettori. Le sezioni elettorali complessive saranno 12.415. Considerando una volta sola gli enti interessati a più tipi di consultazioni, il numero complessivo di elettori sarà di 12.794.652.

Tutti i video sulle elezioni amministrative

Leggi tutto
Prossimo articolo