Legambiente su Facebook: ecco i candidati contro il nucleare

La pagina Facebook dell'iniziativa di Legambiente
1' di lettura

In vista delle elezioni e dei referendum, l’associazione ambientalista ha chiesto agli aspiranti consiglieri e sindaci di dichiarare sul web la propria opposizione alle centrali. Per verificare dopo le elezioni chi mantiene le promesse e chi no

Guarda anche:
Lo speciale Elezioni 2011 di Sky.it
Stop al nucleare, referendum in bilico: esplode la polemica


"Candidato, dicci da che parte stai", chiede Andrea Poggio, vicedirettore nazionale di Legambiente. E loro rispondono su Facebook per dichiararsi denuclearizzati. È l’iniziativa dell’associazione verde in vista delle amministrative del 15 e 16 maggio e del referendum del 12 giugno.

Legambiente ha chiesto a tutti i candidati contrari al ritorno dell’atomo in Italia di segnalare la loro posizione sulla pagina Candidati denuclearizzati sul social network. E per ora una cinquantina di loro hanno risposto. "Siamo stufi che in campagna elettorale tutti i candidati si trasformino in amanti della natura e delle nostre città", ha scritto Andrea Poggio. "Poi, un mese dopo, si deve decidere sul nucleare e loro si sentono liberi di fare quello che vogliono". E ha aggiunto: "Quindi, oggi ti voto ma domani mi devo attendere una centrale nucleare alle porte del tuo Comune?". No, Legambiente non ci sta. Meglio mettere tutto nero su bianco online per poter verificare dopo le elezioni se i candidati hanno mantenuto o no le promesse antinucleariste.

Il primo a rispondere all’appello di Legambiente è stato Stefano Boeri, capolista Pd a Milano. Che sulla bacheca Facebook dell’iniziativa ha lasciato questo messaggio: "Il nucleare non è un'opzione per risolvere le sfide della nostra epoca: risparmio energetico, energie rinnovabili, incentivi alla ricerca pubblica e privata su efficienza e nuove tecnologie sono soluzioni più immediate, più sicure, più economiche e più democratiche".
E tra i candidati nel capoluogo lombardo si sono già segnalati Giuliano Pisapia, aspirante primo cittadino per il centrosinistra, che ha scritto su Facebook: "La mia posizione è molto chiara: Milano è e sarà una città antinucleare". Ma da Milano si sono dichiarati denuclearizzati anche Marco Cappato dei Radicali, Roberto Biscardini del Pd, Michele Sacerdoti della lista civica "Milly Moratti per Pisapia", Franco Beccari di "Milano civica per Pisapia" e Enrico Fedrighini dei Verdi.
Sono arrivate adesioni anche da tutta Italia, ma solo da partiti alternativi al centrodestra. Come per esempio da Arezzo Daniele Farsetti del Movimento 5 stelle, da Siena Daniele Petteruti di Sel, da Caserta Gianluca Porzio di Sel, da Torino il grillino Vittorio Bertola.

Leggi tutto