I ragazzi della Moratti: affitti più bassi per gli studenti

Cristina Vanini, capolista 'Giovani per l'Expo insieme a Letizia'
1' di lettura

"Wi Fi gratuito nei parchi e incentivi per la cultura" propone Cristina Vanini dei "Giovani per l'Expo", lista che appoggia il sindaco uscente e che ha messo a budget quasi un milione di euro per la campagna elettorale

di Giulia Floris

"I punti che ci stanno più a cuore sono una banca dati per aiutare gli studenti universitari ad avere affitti calmierati, incentivi per favorire l’accesso alla cultura da parte dei giovani e il libero accesso al wi-fi nei parchi e nelle università". A parlare è Cristina Vanini, studentessa universitaria 23enne e capolista dei "Giovani per l’Expo insieme a Letizia", lista civica che sostiene la candidatura del sindaco uscente Letizia Moratti.
"Conosciamo molto bene i problemi dei giovani come noi" dice sicura, "e crediamo che la politica abbia bisogno di idee nuove e energie innovative e noi possiamo portarle". Si infervora però quando si parla dei costi della campagna elettorale. La previsione di spesa della sua lista infatti è di ben 970mila euro e, tra le voci di spesa dei "giovani", 500mila euro sono indicati soltanto per il "personale utilizzato e ogni prestazione o servizio inerente alla campagna elettorale": "siamo tutti volontari che crediamo in quello che facciamo, nessuno di noi viene pagato", ribatte lei. "E poi si tratta di un tetto di spesa massimo che non raggiungeremo di certo".

Che campagna elettorale state facendo?
Andiamo nei locali o per i mercati a incontrare i cittadini. Abbiamo delle apecar con cui andiamo in giro e la benzina la mettiamo di tasca nostra. A volte c’è chi ci insulta, ma ci sono anche molte persone incuriosite da noi, a partire dal nostro nome.

Vi chiamate "Giovani per l'Expo", come mai?
La nostra lista in realtà è nata tre anni fa, come associazione apolitica e apartitica, poi abbiamo deciso di sostenere Letizia Moratti alle comunali. Quello che vogliamo è avvicinare i giovani all’Expo, far capire loro che cos’è e quale grande opportunità può essere, le occasioni che può offrire.

L’Expo è stata fonte di molte critiche per la giunta Moratti, dai ritardi al rischio di infiltrazioni criminali.
Per quanto riguarda i ritardi, credo che siano normali in un progetto così imponente e credo che le difficoltà siano state ingigantite. Letizia Moratti ci aggiorna costantemente sui progressi in vista dell’Expo. Circa le infiltrazioni criminali, sappiamo bene che il rischio c’è, non mettiamo la testa sotto la sabbia e pensiamo che tutti dobbiamo vigilare.

Il Comune finora non ha istituito una commissione anti-mafia, sareste pronti a battervi per questo?

Ci batteremo per ogni strumento che possa garantire il rispetto della legalità: è nell’interesse di tutti noi. 

Perché i giovani dovrebbero votare per voi e per la Moratti?

Penso che sia nell’interesse dei giovani l'impegno del sindaco per una città più sostenibile, come per esempio testimonia un’iniziativa come il bike sharing. E poi la Moratti è molto ben disposta a collaborare con i giovani e il fatto che ci abbia coinvolto ne è un esempio.

Qualche mese fa c’è stata una manifestazione in città 'Liberiamo la musica' per difendere diversi locali dove si suona che sono stati chiusi di recente per motivi diversi. Qual è la vostra posizione?
Pensiamo che ci voglia collaborazione e equilibrio: siamo sicuri che la giunta e i giovani possono collaborare e trovare un punto di incontro tra il diritto all’aggregazione e al divertimento e il rispetto per la città.

Il movimento 5 stelle ha candidato un 20enne Mattia Calise, a sindaco. Cosa ne pensate?
Non credo che un 20enne possa avere l’esperienza necessaria per fare il sindaco: mi sembra una mossa irresponsabile, pensata più che altro per fare colpo. E non credo che il movimento 5 stelle sia l’unico a cui sta a cuore la legalità.

Sei una giovane donna che si avvicina alla politica. In polemica con lo scandalo che ha investito il consigliere regionale Nicole Minetti, Sara Giudice ha lasciato il Pdl e corre alle comunali con il terzo polo. Cosa pensi di questo dibattito interno al centrodestra?
Non credo che le polemiche che hanno attraversato il Pdl si possano ricondurre a Letizia Moratti. Anzi, Letizia Moratti è un esempio di donna, integerrima, che ha ottenuto tanti successi per le sue capacità sia la livello politico che professionale. E’ un modello.


Leggi tutto