Elezioni, un quiz per capire chi votare alle amministrative

Per avere un'idea di chi andrete a votare, il sito VoiSieteQui.it mostra le distanze di idee dei candidati. La Moratti sembra non avere proprio niente a che fare con Calise del Movimento 5 Stelle.
1' di lettura

Voi Siete Qui è il test online sviluppato da Openpolis, organizzazione che promuove la trasparenza sul web: rispondi a 20 domande e scopri così il candidato sindaco a cui ti avvicini di più a Milano, Torino, Napoli, Cagliari, Trieste, Bologna

di Raffaele Mastrolonardo

Sei d’accordo con una tassa di soggiorno a carico dei turisti che visitano la tua città? E sul diritto della comunità musulmana ad avere propri luoghi di culto come la pensi? E poi, sull'acqua pubblica, sull'imposta per incentivare la raccolta differenziata, sui limiti alle attività commerciali degli extra-comunitari, sugli sconti progressivi per i biglietti dei trasporti pubblici, su tutti questi argomenti che opinione hai? Ma, soprattutto, qual è la posizione dei candidati rispetto alla tua? Una risposta su queste e altre decine di temi al centro della campagna per le amministrative del prossimo 15 maggio arriva oggi da Voi siete Qui, il test online messo a punto dall'associazione OpenPolis, organizzazione che promuove la trasparenza online e che gestisce il progetto OpenParlamento.

Già realizzato in occasione delle politiche del 2006 e 2008, il questionario permette di rispondere a 20 domande sugli argomenti più distintivi delle contese elettorali nei principali comuni in cui si voterà tra meno di due settimane (Milano, Torino, Napoli, Cagliari, Trieste, Bologna). Il risultato viene poi visualizzato su una mappa digitale che rivela la propria vicinanza o distanza dai vari candidati. “Ci sembra un modo nuovo, veloce e piacevole di valutare la propria scelta politica, non sulla base di ideologie ma di questioni concrete”, spiega Vittorio Alvino, presidente di OpenPolis.

Per ottenere un risultato il più possibile preciso gli autori del progetto hanno inviato le domande a tutti i candidati (“hanno accettato di partecipare tutti tranne un paio”, precisa Alvino) e poi valutato le risposte sulla base di 6 opzioni che vanno dal “molto favorevole” al “molto contrario”. “In questo modo – spiega - abbiamo determinato sui grafici le distanze reciproche degli aspiranti sindaci. In base agli stessi parametri l'algoritmo stabilisce poi la posizione degli utenti”.

Oltre alla visualizzazione sulla mappa, che dà un'idea dell'affinità complessiva tra chi si sottopone al questionario e i politici in gare, il sistema permette di valutare la vicinanza o la distanza dai potenziali primi cittadini su ogni singolo punto. “Non si tratta di un metodo scientifico, né tanto meno di un sondaggio”, prosegue Alvino. “Noi vogliamo contribuire alla trasparenza della politica e dare ai cittadini degli strumenti utili che li possano aiutare nelle loro scelte, magari divertendosi un po' con i meccanismi di condivisione tipici della rete”. La mappa dell'affinità politica che risulta dal test può infatti essere incorporata (embedding) sul proprio sito o blog e segnalata agli amici di rete.

Rispetto alle edizioni precedenti, infine, Voi Siete Qui è pronto a fare un passo ulteriore: portare la trasparenza oltre la campagna elettorale attraverso un meccanismo di controllo dal basso dell'operato dei sindaci rispetto alle posizioni espresse prima delle elezioni.  “Vorremmo coinvolgere la comunità degli utenti, ma anche soggetti esterni che ci vogliano dare una mano, per monitorare quanto i sindaci eletti terranno fede alle loro parole. Se in campagna elettorale si sono detti 'molto favorevoli' a un tema ci piacerebbe controllare se e come tradurranno in pratica questa affermazione e magari spingerli a farlo”.

Altrove progetti simili sono già in piedi. Come PldegeTracker del quotidiano inglese del Guardian, che tiene traccia delle promesse effettuate dal governo in carica, o l'Obameter, il sistema messo a punto dal sito americano PolitiFact per verificare quanto l'attuale presidente degli Stati Uniti tiene fede agli impegni presi con i cittadini.

Leggi tutto