Grillo arringa Torino. E a Milano sarà "duetto" con J-Ax

Beppe Grillo dal palco di piazza Castello, a Torino, il 30 aprile 2011
1' di lettura

A due settimane dalle amministrative, è iniziato il tuor elettorale di Beppe Grillo in camper, in giro per l'Italia. E dopo aver riempito piazza Castello, la settimana prossima sarà sotto la Madunina, accompagnato dalle canzoni del rapper milanese. VIDEO

Guarda anche:
Beppe Grillo e i suoi 85 "grillini" candidati sindaco

Torino, sfida tra Coppola e Fassino. Ma occhio agli altri 8
Non solo Moratti-Pisapia, a Milano sfida aperta
Milano, Grillo candida a sindaco uno studente

Napoli, tra i rifiuti parte la campagna elettorale

“E’ chiaro che il nostro candidato non diventerà mai sindaco con i mezzi che abbiamo, ma mandate due dei nostri in consiglio comunale: disinfettano!”. Beppe Grillo parla in una piazza Castello gremita, sabato 30 aprile. Diecimila persone, esulta il Movimento 5 stelle, sono accorse per il comizio torinese del comico. Che, a due settimane dalle amministrative, è in pieno tour elettorale in giro per l'Italia, a bordo di un camper, per sostenere i candidati sindaco del Movimento. A Napoli lo aspettano il 12 maggio, in piazza del Gesù. Ma una delle tappe più attese è quella di Milano, il 4 maggio, in piazza Duomo. Dove a sorpresa, a scaldare con la sua musica la piazza, ci penserà il cantante J-Ax.

L’anno scorso in Piemonte il Movimento 5 stelle ha spiazzato tutti, con un 4% dei voti che è costato la rielezione a Mercedes Bresso. E infatti il presidente leghista Roberto Cota, se la ride sornione quando i giornalisti gli fanno notare che il comico è a Torino per il comizio: "Alle regionali Grillo ci ha portato bene", dice.

“Qui c’è Fassino contro Coppolatuona Grillo, dal palco di piazza Castello – e si sa già chi ha vinto. Io ti do Torino e tu mi lasci Milano. E’ facile diventare sindaci così. Ma qualcosa sta cambiando, ora siete voi che dovete muovervi, scegliere se volete essere sudditi o cittadini. Io non lo faccio per parlare male di una politica morta, ma perché non voglio che i miei figli mi sputino in faccia. Portare due dei nostri in Consiglio - ribadisce a più riprese - è come mettere in Comune il terminale di un social network. E allora sono finiti i giochini. E se voi assegnate l’appalto al fratello di vostra cognata, loro vi sputtanano e salta tutto”.

Un messaggio che Grillo ripeterà probabilmente anche a Milano, dove contro i “morti” della politica, il Movimento 5 stelle ha candidato il ventenne Mattia Calise. E lui, ancora studente, è balzato agli onori delle cronache nazionali perché, sondaggi alla mano, sembra in grado di togliere voti preziosi ai due candidati principali, Moratti e Pisapia.

Intanto, Calise si ripromette di riempire con il suo comizio, mercoledì sera, piazza Duomo. Grazie alla presenza di Grillo e anche di quella a sorpresa del cantante milanese doc J-Ax (qui sotto il video di presentazione dell’evento). Un "duetto" inedito, quello tra il comico e il rapper, che promette di far rumore. Parola di J-Ax: “Tremeranno i pilastri”.


Leggi tutto