Berlusconi: "Patto pm-Fini". La replica: "È senza vergogna"

1' di lettura

Il premier torna ad attaccare la magistratura e il presidente della Camera. Lo fa con un comizio-show a Milano, in una convention a sostegno della candidatura di Letizia Moratti: "Le amministrative - aggiunge - sono un test per il governo". VIDEO

Guarda anche:
Il lapsus: "Alle udienze giudici pagati da me"
E Berlusconi intona "Nustalgia de Milan"
La barzelletta sull'Inter

(In fondo all'articolo tutti i video dell'intervento di Berlusconi)

Le prossime elezioni amministrative "sono un test per il governo e rafforzeranno l'esecutivo". Perché il "berlusconismo non è al tramonto". Lo ha detto Silvio Berlusconi a Milano, durante la convention a sostegno della candidatura a sindaco di Letizia Moratti.

Nuovo attacco ai giudici - Ma è un comizio show a tutto campo quello del premier: tra i tanti temi toccati ci sono anche il lodo Mondadori e il Milan (GUARDA IL VIDEO). E immancabile il tema della giustizia, il giorno dopo le polemiche per le ultime frasi sui magistrati: "Le accuse su cui si basano i miei processi e sostenute dalla cellula rossa dei pm sono assolutamente infondate", ha detto il premier che è tornato anche ad attaccare Gianfranco Fini: "Fra il presidente della Camera e la magistratura c'è stato un "patto sceleris". Spazio anche per un lapsus quando il premier ha detto: "Alle udienze a mio carico c'erano giudici pagati da me". (GUARDA IL VIDEO)

Fini: "Berlusconi non conosce la vergogna"
- "L'escalation di quotidiane menzogne di Berlusconi non è più tollerabile", ha risposto Fini. "Anche oggi, e per  l'ennesima volta, il presidente del Consiglio ha detto di avere le prove di un patto scellerato che avrei sottoscritto con la magistratura per impedire le riforme della giustizia. Lo sfido a dimostrare quel che dice: dica il nome del magistrato che glielo  avrebbe detto, e fornisca le prove a sostegno delle sue parole: se non risponderà, cosa di cui sono certo, gli italiani avranno la prova che non sa cosa significhi la parola vergogna".

Dura reazione anche dall'Associazione nazionale magistrati. "C'è un'escalation di attacchi che sta diventando intollerabile" ha detto il presidente dell'Anm Luca Palamara. La delegittimazione della magistratura, ha aggiunto, può portare alla "messa in pericolo seria della democrazia".

Tra il lodo Mondadori e le canzoni - "Ho evitato che De Benedetti, che ha la tessera numero 1 del Pd, mettesse le mani sulla Mondadori", ha detto il premier in un passaggio del suo intervento.
Alla platea ha anche regalato un intervento canoro: ha ricordato la sua vita a Milano e anche gli anni durante la guerra in cui è andato in Svizzera. Proprio lì ha detto che mamma Rosa gli faceva cantare quasi come un inno nazionale 'Nustalgia de Milan'. "La conoscete?" - ha detto - intonandone le prime parole e facendole cantare a tutti (GUARDA IL VIDEO).

L'importanza della famiglia - Non manca anche un riferimento al segretario del Pd: "Amo tantissimo la famiglia, nonostante quel che dice Bersani, talmente tanto che ne ho due". Noi abbiamo introdotto una nuova moralità della politica, non è solo quella di non rubare, ci mancherebbe, ma anche quella di mantenere gli impegni presi con gli elettori", ha aggiunto il premier.

Tutti i video dell'intervento di Silvio Berlusconi

Leggi tutto