Lapsus di Berlusconi: "Alle udienze giudici pagati da me"

1' di lettura

La gaffe del premier in un convegno a Milano per promuovere la candidatura di Letiza Moratti alle prossime comunali. "Ora - aggiunge - diranno che mi sono sbagliato perchè voglio pagare i magistrati". VIDEO

Lapsus del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che è tornato a parlare di giustizia ricordando che per 30 anni da imprenditore non è stato accusato di nulla "e poi - ha aggiunto - sono diventato peggio di Al Capone".

Berlusconi, nel corso di un convegno a Milano per promuovere la candidatura di Letiza Moratti alle prossime comunali, ha parlato delle oltre 2.100 udienze che lo hanno riguardato "a cui qualche volta - ha spiegato - ho partecipato". "E dove c'erano  - ha aggiunto - sempre i miei giudici pagati ovviamente da me". Percepito il lieve imbarazzo del pubblico si è corretto dicendo "i miei avvocati. Adesso diranno - ha aggiunto - che c'è stato un lapsus freudiano di Berlusconi".

Leggi tutto